Iniziative speciali

MOSTRE

Castello San Michele, Via Sirai s.n.
A tu per tu con la natura. Personale di Simone Sbaraglia.
La mostra è un’ode alla bellezza del mondo naturale attraverso il quale Simone Sbaraglia, il fotografo naturalista italiano più premiato, ci conduce nelle meraviglie del nostro Pianeta con la speranza che ognuno di noi sviluppi la consapevolezza di volerlo proteggere.

Consiglio Regionale della Sardegna, via Roma
La mostra, allestita nell’atrio del palazzo, Stato di Grazia nasce con l’intento di ripercorrere, attraverso un racconto per immagini, i momenti più significativi che hanno contrassegnato la vita e le opere della scrittrice sarda Grazia Deledda (Nuoro, 27 settembre 1871 – Roma, 15 agosto 1936), a distanza di 80 anni dalla sua scomparsa e di 90 anni dal conferimento del Premio Nobel per la letteratura, avvenuto nel 1926. A partire dall’inedita raccolta della corrispondenza della scrittrice, di proprietà del Consiglio Regionale, la rassegna, suddivisa in sezioni tematiche, vuole dare risalto alla figura della Deledda, Il percorso espositivo termina poi con una selezione di opere di artisti contemporanei, nei quali si ritrovano affinità tematiche e concettuali con le suggestioni e le impressioni presenti anche nella letteratura della scrittrice.
La mostra è curata da Davide Mariani, allestimento Studio Onnis, coordinamento: Rita Gatto Rosy Pintus.
La mostra verrà inaugurata in occasione di Cagliari Monumenti Aperti 2016 sabato alle ore 11.30 dal Presidente del Consiglio regionale della Sardegna On. Gianfranco Ganau e sarà visitabile fino al 30 giugno.  (Gianfranco Ganau presenta “Stato di Grazia” – GUARDA IL VIDEO)

ExmA, Via San Lucifero 71, Sala delle Volte
Carol Rama. Lei, lui, loro. A cura di Efisio Carbone, Ivana Mulatero, Roberta Vanali, Alexandra Wetzel.Eventi speciali
La mostra espone numerose, importanti opere di Carol Rama, una tra le più grandi artiste dell’età contemporanea, Leone d’oro alla Carriera alla Biennale di Venezia nel 2003. Si tratta di una mostra diffusa, allestita contemporaneamente all’EXMA e al MACC di Calasetta, nata dalla collaborazione tra le due istituzioni. Gli allestimenti sono impreziositi dall’intervento straordinario dello stilista Antonio Marras.

Il Ghetto
Mostra fotografica Obiettivo Soggettivo.
Si tratta di una selezione di venti fotografie di grande formato tratta dalle guide ai monumenti che il fotografo Pierluigi Dessì ha effettuato per documentare i siti aperti al pubblico in occasione della manifestazione. L’esperienza che si condivide con questi scatti è la sensazione sfacciata, impudica, di spogliare ogni pietra dalla noia dei giorni, cogliere ogni struttura in tutta la sua potenza di visione rivelata. (Sonia Borsato).

MEM – Mediateca del Mediterraneo
Progetto di arte contemporanea BookStop_libri con figura.
BookStop_libri con figura è un progetto di Alessandro Biggio re alizzato per EXMA che è ospitato negli spazi della Mediateca del Mediterraneo, in via Mameli 164 a Cagliari. Il pubblico potrà consultare i libri d’arte che hanno rappresentato momenti di particolare importanza per l’artista, messi in gran parte a disposizione dal collezionista Antonio Manca oltre che dallo stesso artista. In programma momenti d’incontro e discussione con artisti, filosofi e storici dell’arte che contribuiranno gli obbiettivi del progetto attraverso preziosi spunti di riflessione.

Facoltà di Ingegneria e Architettura, entrata via Corte d’Appello, aula Ex Scherma
In occasione dell’ottocentesimo anniversario del quartiere di Castello sarà esposta la mostra Un Castello di…..impressioni e disegni che comprende dipinti su tela del pittore Antonio Spada, studi del quartiere realizzati dagli studenti dei corsi di studio di Architettura, tavole analitiche, plastici, e fotografie con il doppio punto di vista di chi abita il quartiere e di chi lo vede per la prima volta, proiezione di fotografie. Ideazione e cura: Associazione Culturale CultArch – Architettura e Cultura

Facoltà di Ingegneria e Architettura, entrata via Corte d’Appello, aula Ex Scherma
Un Castello di…racconti locali.
Mostra itinerante di racconti. Dall’esperienza di Secretsfortravel è nata questa iniziativa per far immergere i visitatori nei racconti più caratteristici del quartiere Castello: un viaggio tra personaggi, curiosità, miti, leggende e storia dal punto di vista privilegiato dell’abitante locale. Secretsfortravel è una piattaforma web che permette agli abitanti di raccontare i segreti della propria città e metterli a disposizione dei viaggiatori. A cura di: Secretsfortravel, in collaborazione con: Associazione Culturale CultArch – Architettura e Cultura.

Istituto Comprensivo Spano, via Falzarego
Per arricchire le visite guidate alla Necropoli fenicio – punica di Tuvixeddu, nei locali della Scuola Media Spano saranno organizzati i seguenti eventi speciali: Esposizione sull’origine della Necropoli: ruolo e corredi, valore e vissuto nel corso dei secoli, il suo ruolo di Necropoli dentro la metropoli, la responsabilità di essere Patrimonio dell’Umanità. Dimostrazioni sulla lavorazione della ceramica nel periodo fenicio- punico. Rappresentazioni di quadri scenici tratti dal laboratorio teatrale Quelli del colle (di Tuvixeddu). Progetto e ideazione: Istituto Comprensivo Spano, Intercral Sardegna, Maestri d’Arte, Professionisti, in collaborazione con la Soprintendenza Archeologica.

Lazzaretto
Mostra I fari e i semafori del progetto MED-PHARES Il progetto MED-PHARES, finanziato dall’Unione Europea nel quadro del programma ENPI CBC Bacino del Mediterraneo, si propone di avviare il recupero e la valorizzazione dei fari, delle stazioni semaforiche e dei segnalamenti marittimi del Mediterraneo.

MEM – Mediateca del Mediterraneo: Biblioteca Comunale
Mostra dal titolo Artigianato, ieri, oggi e domani, a cura dell’Associazione Sarda Cefalalgici

Museo Contus de Arrejolas, via Lamarmora 67
Il piccolo museo espone una collezione di antiche mattonelle del quartiere di Castello. Ginepro al soffitto, pietre calcaree alle pareti, antiche cisterne, caratterizzano la bellezza di questo spazio e la storia e le storie che racconta danno un grande contributo all’idea di una città bella ed accogliente.

Museo Archeologico, Pinacoteca Nazionale, Mediateca del Mediterraneo
Mostra Our Genocides, il viaggio nella memoria. È un percorso di mostra a cura di Giulio Barrocu (fotografo e ideatore delle opere) e Pamela Sau, promossa da Sardonia Associazione Culturale e MIBACT – Polo museale della Sardegna,con il patrocinio di UNICEF e SAVE THE CHILDREN. Il percorso inizia al Museo Archeologico, con l’esposizione delle due installazioni Souls’s Mirror dedicate al genocidio dei Nativi Americani e degli Armeni, prosegue per la Pinacoteca Nazionale dove sono collocate le tre Soul’s Mirror dedicate al Holodomor Ucraino, al genocidio Cambogiano e alla tragedia dei Desaparecidos argentini e termina alla Mediateca del Mediterraneo. A fine percorso, presso la MEM, l’opera Il muro della Pace, un messaggio positivo con il contributo di 400 volontari diventati un’opera d’arte.

Museo di Mineralogia e di Geologia, via Trentino 51
Mostra Il lavoro in miniera nei reperti della Collezione Camedda. In collaborazione con il Parco Geominerario Storico Ambientale della Sardegna e l’Associazione Culturale Su Zurfuru.

Orto Botanico, viale Sant’Ignazio 11
Sala espositiva Hortus Botanicus Karalitano: mostra fotografica Se questo è cibo di Marcello Carrozzo. Museo Botanico: mostra di pittura botanica Nel cuore della natura di Giuliana Sordi, in collaborazione con la sezione sarda della Società Botanica Italiana

Palazzo di Città, piazza Palazzo Eurasia, fino alle soglie della storia
Attualmente al Palazzo di Città è in corso la mostra EURASIA, fino alle soglie della storia, importante progetto espositivo, nato nell’ambito delle attività di Cagliari Capitale Italiana della cultura 2015. L’esposizione, costituita da quasi quattrocento eccezionali pezzi del Museo Ermitage di San Pietroburgo, uniti a più cento reperti provenienti dai musei della Sardegna e ad alcuni significativi prestiti di prestigiosi musei della Penisola, vuole testimoniare l’evoluzione, il progresso e i flussi culturali tra l’Asia e l’Europa. La mostra sarà visitabile fino al 29 maggio 2016.

Giardini Pubblici – The Cave, piazza Dessì
Attualmente, CARTEC Cava Arte Contemporanea ospita la mostra The Cave, un progetto di Cristian Chironi, in residenza nel nuovo spazio espositivo dei Musei Civici dal dicembre scorso. Nella Cava Cristian Chironi ha disegnato i suo personale percorso attraverso la rilettura delle testimonianze lasciate dal tempo nello spazio e, grazie al contributo di quanti hanno voluto consegnargli le proprie memorie, ha risignificato un luogo impregnato di sentimenti e storie. La mostra sarà visitabile fino al 15 luglio.

 

VISITE DI APPROFONDIMENTO 

Cimitero monumentale di Bonaria
L’Istituto De Sanctis-Deledda propone ai visitatori un interessante percorso arricchito dalle letture di brani letterari, poesie e epitaffi particolarmente significativi.
Visita guidata con letture: sabato e domenica, ore 11.00 e alle ore 16.00, durata un’ora.

Collezione Piloni, via Università 32/a
Visite tematiche di approfondimento ai nuclei di opere più significativi della Collezione Piloni
Sabato ore 18.00, Cagliari: la città per immagini attraverso le vedute della Collezione Piloni, a cura di Sebastiana Nocco (Ricercatrice – CNR Cagliari)
Domenica ore 10.30, Tessuti e gioielli della tradizione: i manufatti della Collezione Piloni a cura di Susanna Paulis (antropologa)
Domenica ore 11.30, Da Giuseppe Biasi a Foiso Fois: percorso dell’arte in Sardegna nel primo Novecento attraverso i dipinti della Collezione Piloni, a cura di Rita Pamela Ladogana (Ricercatrice – Università di Cagliari).

Chiesa del Santo Sepolcro
Gli alunni della Scuola Media Manno insieme ai loro docenti hanno organizzato e predisposto un blog  per la Manifestazione di Monumenti Aperti 2016, in quanto, grazie alla grandissima risorsa culturale e linguistica degli alunni della scuola, è stato possibile predisporre dei podcast nelle diverse lingue parlate da loro, tra cui:
Cinese, presentazione del monumento di Li Ping Hu (3A)
Filippino,
presentazione del monumento di Kim (3A) e Carlo (1A)
Francese, presentazione del monumento di Camilla e Giulia (2A)
Spagnolo,
presentazione del monumento di Agustín (2A) e Alessandra (3C)
Tedesco,
Inglese, presentazione del monumento di Thomas (3c) e Giulia (1A)
Indi,
Punjabi, presentazione del monumento di Ravin (3B)
Rumeno,
presentazione del monumento di Lamenia (1C)
Russo,
presentazione del monumento di Ermek/Emily (1c)
Italiano, presentazione del monumento di Erica

 

LABORATORI

Biblioteca Comunale di Pirri, Via Santa Maria Goretti.
Sabato dimostrazione della preparazione della fregola e is culurgiones: dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.30 alle 17.30.
A cura della Associazione Donne e Mestieri di Pirri e in collaborazione col personale della Biblioteca.

 

LABORATORI, ESIBIZIONI, PRESENTAZIONI 

Exmè, via Sanna angolo via Santa Maria Goretti, Pirri.
Scritte, barche, animali e fantastiche creature animano le pareti dell’Exmè. Disegni realizzati dai ragazzi che frequentano il Centro di Aggregazione, ex Mercato civico di Santa Teresa, che con le loro idee e i loro colori hanno cambiato il volto grigio dell’Exmè, e dai writers professionisti amici di Domus de Luna: Prosa, Manu Invisible, Ufoe, La Fille Bertha, Conan, Finez, Crisa, Stefano Melis, Anatra, Bros, Skan.
Sabato Dalle ore 16.00 alle 20.00: visite guidate (ultima visita 19.30)
16.00: Codice Segreto: esibizione del laboratorio Movimento Creativo
17.00: Laboratorio ed esibizioni di Acrobatica di Coppia
18.00: Laboratorio ed esibizioni di Scrittura e Produzione di musica Rap
19.00: Isperantzia si presenta. Isperantzia unisce e sostiene le organizzazioni che gestiscono servizi di accoglienza e cura dedicati ai minori fuori famiglia.
Domenica Dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 20.00: visite guidate (ultima visita 19.30)
10.00: Artisti all’opera: laboratorio di Writing
11.00: Polo Positivo si presenta. Polo positivo è l’associazione che aggrega medici e giovani sieropositivi.
12.00: Esibizione del gruppo Unplugged Exmè
16.00: Agevolando si presenta. Agevolando nasce dall’iniziativa giovani che hanno trascorso parte della loro vita fuori famiglia.
17.00: Djapo si presenta. Djapo è un’idea di alcune donne senegalesi. Ha lo scopo di dedicarsi al supporto delle donne immigrate e di sostenere l’integrazione sociale.
18.00: laboratorio ed esibizioni di Danze Mediorientali
19.00: Laboratorio ed esibizioni di Social Zumba
Le visite guidate sono a cura della scuola primaria dell’istituto Comprensivo Pirri I e II.

Domenica, ore 17.00 Orto Botanico
Incontro con la rivista Antas .
Incontro con il Direttore Pierpaolo Fadda e il curatore grafico Simone Riggio della rivista bimestrale ANTAS: storie e personaggi della cultura sarda. Una vetrina a 360° sulle eccellenze culturali della nostra isola.

 

EVENTI SPECIALI 

Sabato, 14 maggio, ore 17.00 Piazzetta all’altezza via Is Mirrionis 45, segue numerazione (segui l’evento via facebook)
Le storie di un quartiere: Is Mirrionis nella narrativa sarda contemporanea.
Per il secondo anno consecutivo, Monumenti Aperti fa tappa nel quartiere di Is Mirrionis. Dopo averne esplorato la storia e l’architettura, nel 2016 il focus è sulla letteratura. Il grande scrittore cagliaritano Sergio Atzeni (1952-1995), che si definiva con orgoglio unu barabba de santu Mikeli, è stato il primo a cantare il quartiere nei suoi romanzi e racconti, da Il quinto passo è l’addio a Bellas mariposas. Sulla sua scia, scrittori più giovani hanno scelto Is Mirrionis come sfondo per le loro opere. Nella piazzetta in cui Atzeni visse da bambino negli anni Cinquanta, e che è stata una delle fonti d’ispirazione per Bellas mariposas, di fronte all’edificio occupato dalla Scuola Popolare negli anni Settanta e Ottanta, Gigliola Sulis e Lucia Cossu racconteranno il ruolo del quartiere nella narrativa sarda recente, e ne discuteranno con gli abitanti, i presenti, e con due scrittori di Is Mirrionis: Gianni Mascia (Tzacca stradoni, 2011) e Cristian Mannu (Maria di Isili, 2016).
L’incontro è arricchito dalla performance Un amico a Babele, con l’attore Giacomo Casti e il musicista Frantziscu Medda Arrogalla: un emozionante viaggio in musica tra le pagine di Sergio Atzeni dedicate a Is Mirrionis. A cura di: Lucia Cossu e Gigliola Sulis.

Domenica 15 maggio ore 11.00
Molo Sabaudo (ingresso via Riva di Ponente) – Nave Tirrenia Dimonios
Ciurma, all’arrembaggio!
Per festeggiare insieme la 20° edizione, Monumenti Aperti offre a tutti i bambini e alle loro famiglie un punto di vista davvero straordinario sulla città di Cagliari. Il verso rauco di zio Capitano, il celebre gabbiano pirata che conosce i sette mari esattamente come le sue piume perché ha viaggiato clandestino sulle più grandi navi del mondo – sempre dritto sulla cima dell’albero maestro, sempre sull’attenti per intercettare i resti di pesce dei pranzi dell’equipaggio! – ci accompagnerà sul ponte più alto di una nave Tirrenia ancorata al porto. Lassù, con lo sfondo della città, Luigi Dal Cin, l’autore di Sotto le ali del vento, ci racconterà la dura vita del gabbiano pirata e la bellezza di Cagliari che, dal mare, emerge come un lucente prodigioso miraggio. Ma i gabbiani, come sapete, non li ferma nessuno: scommettiamo che Luigi sarà interrotto da un’Incursione Gabbiana in piena regola?
Con Luigi Dal Cin, Fabio Marceddu e Antonello Murgia del Teatro dallarmadio.
Un’Avventura Gabbiana pensata per i bambini dai 6 anni in su, accompagnati da un adulto.
La partecipazione è gratuita ma occorre prenotare ai numeri: 070 666399 – 346 6673565 oppure alla mail didattica@monumentiaperti.com entro l’11 maggio.
Possono partecipare fino ad un massimo di 100 persone. Potranno salire sulla nave solo le persone già iscritte: l’appuntamento per loro è alle 10:15 direttamente all’ingresso dell’imbarco passeggeri. In caso di pioggia l’evento sarà annullato.
Questa iniziativa speciale è realizzata grazie alla preziosa collaborazione con le compagnie di navigazione Tirrenia e Moby Lines.

 

VENT’ANNI CON… MONUMENTI APERTI  

Vent’anni di Monumenti Aperti con la RAI (GUARDA IL VIDEO)
La testata giornalistica di RAI Sardegna collabora con Imago Mundi ONLUS nel ventennale di Monumenti Aperti realizzando un video di montaggio dei servizi andati in onda dal 1997 al 2015. Il video sarà presentato nel corso della conferenza stampa di Cagliari Monumenti Aperti e sarà consultabile nel sito www.monumentiaperti.com e nei canali social della manifestazione.

Contest su Instagram per i vent’anni della manifestazione
Per questa speciale edizione di Monumenti Aperti Imago Mundi Onlus promuove una challenge invitando gli utenti di Instagram a raccontare questa ventesima edizione attraverso le loro foto più belle, corredate dai tag ufficiali #Maperti16challenge e #Maperti16. Le prime tre foto vincitrici riceveranno un piccolo compenso e quella che si aggiudicherà il primo premio sarà utilizzata come immagine di copertina di un e-book che conterrà una selezione dei momenti più significativi di questa edizione.
Informazioni e regolamento su: www.monumentiaperti.com.