Capoterra conta oltre 24 mila abitanti e si estende dal mare in pianura per risalire sino ai rilievi di San Leone, Santa Barbara e Gutturu Mannu.

Nel suo territorio si trovano dei reperti storici di notevole rilievo culturale e artistico in stile Liberty e tardo-gotico, tra cui l’antica Casa Melis.

Negli ultimi anni il paese ha avuto un incremento demografico tra i più alti dell’isola.

Il sito ufficiale del Comune di Capoterra

Scarica la cartina sfogliabile

Il gradito e atteso appuntamento con la manifestazione “Monumenti Aperti”, che personalmente sostengo con convinzione, è un’ottima opportunità per offrire ai cittadini di Capoterra e non solo, l’opportunità di conoscere la nostra storia mediante la visita guidata ai monumenti locali. Rappresenta inoltre un impegno concreto per la tutela e valorizzazione del patrimonio artistico e culturale di Capoterra. Si propone la visita alla Chiesa di Santa Barbara eretta nel 1280, alla  Chiesetta eremitica di San Girolamo del 1565, alla Chiesa stazionale di Sant’Efisio a Su Loi, alla Torre Aragonese costruita nel 1578 circa, alla “Casa Spadaccino” costruita nel 1873.  Nel centro storico è possibile visitare “Casa Melis” costruita  in stile liberty  nel 1920 dal podestà Giuseppe Melis, l’ edificio risalente ai primi del ‘900  sede della   Biblioteca Comunale e il Parco Urbano inaugurato nell’ agosto del 2013. La manifestazione si avvale della preziosa collaborazione dei docenti e degli alunni della Scuole Primarie del I e II Circolo Didattico, della Scuola Media “C. Nivola”, dell’Istituto  Superiore “S. Atzeni”, dei Gruppi Scout locali e della Pro Loco.

Francesco Dessì, Sindaco di Capoterra

 

La manifestazione è un’occasione per costruire una identità di luogo attraverso la valorizzazione del territorio, non solo dal punto di vista geografico e abitativo, ma anche culturale e affettivo. La costruzione dell’identità del singolo e della comunità di cui fa parte è un processo lungo che fa della nostra vita un luogo di memoria storica anche di proiezione verso il futuro e il cambiamento. La formula di “Monumenti Aperti” consente agli abitanti di riconoscersi quali eredi e custodi della propria identità favorendo la conoscenza di sé attraverso la conoscenza delle proprie radici.

Carla Melis, Assessore alla Pubblica Istruzione

Informazioni Utili

I monumenti saranno visitabili gratuitamente, il pomeriggio di sabato dalle ore 16.00 alle ore 20.00 e la domenica dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 16.00 alle ore 20.00.

Per la visita ai siti si consigliano abbigliamento e scarpe comode.

Le visite alle chiese verranno sospese durante le funzioni religiose.

È facoltà dei responsabili della manifestazione limitare o sospendere in qualsiasi momento, per l’incolumità dei visitatori o dei beni, le visite ai monumenti.

In alcuni siti la visita potrà essere parziale per ragioni organizzative o di afflusso.

  • Comune di Capoterra
  • Ufficio Cultura, Ufficio Toponomastica
  • Scuola primaria del I Circolo Didattico
  • Scuola primaria del II Circolo Didattico
  • Scuola secondaria di I grado “C. Nivola”
  • Scuola secondaria di II grado “S.Atzeni”
  • AGESCI Gruppo Scout Capoterra 1
  • AGESCI Gruppo Scout Capoterra 2
  • AGESCI Gruppo Scout Capoterra 3
  • Coordinamento Pro loco Capoterra

I monumenti