Olbia con i suoi oltre 46 mila abitanti, situata sulla costa nord-orientale, si estende in un tratto di pianura sulla riva dell’omonimo Golfo. Il porto, intorno al quale ha sempre gravitato l’economia olbiese, è l’approdo sardo più adatto alla navigazione da e per la penisola. Il movimento passeggeri del porto è cresciuto tanto da far diventare lo scalo il primo in Italia.

Olbia è un’interessante città di storia e cultura, divertimento, moda e shopping. Monumenti, musei e siti archeologici dunque, ma anche mare e spiagge di invidiabile bellezza con hotel, discoteche e ristoranti ormai famosi e rinomati a livello internazionale.

Sotto il profilo culturale, numerosi e interessanti sono i siti archeologici, ma anche edifici ottocenteschi e chiese monumentali. Da visitare inoltre il museo archeologico recentemente inaugurato, situato sull’isolotto di Peddone, lungo la strada che porta agli imbarchi passeggeri dell’Isola Bianca ed antistante il centro Storico cittadino. (Dal sito Comunas e Olbiaturismo)

Sito ufficiale del Comune di Olbia

Visualizza la cartina sfogliabile

La città di Olbia accoglie per il settimo anno consecutivo la manifestazione “Monumenti Aperti” – Città di Olbia, il più grande evento di volontariato culturale della Sardegna che quest’anno compie 20 anni della sua attività sul territorio regionale. Nelle passate edizioni, numerosi appassionati e visitatori hanno potuto conoscere ed apprezzare le bellezze storico-archeologiche della nostra Città; in questi anni numerosi giovani sono stati coinvolti nella manifestazione e hanno potuto rafforzare la propria consapevolezza della città e della sua storia, stringendo tra loro contatti e rapporti culturali. Proprio per questo motivo ogni anno viene proposto, dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con le associazioni e le scuole cittadine, un notevole elenco di siti e di eventi collaterali ormai diventato segno tangibile e inequivocabile della nostra sensibilità a ciò che rappresenta la ricchezza e il potenziale del nostro territorio. Come Sindaco e come amministrazione, abbiamo sempre sostenuto questo progetto sin dal suo nascere, favorendo la collaborazione fra le Istituzioni e le giovani generazioni interessate a divulgare, valorizzare e riscoprire la loro storia. Attraverso un week-end intero il patrimonio culturale della città viene perciò adottato da giovani studenti e da volontari che raccontano i monumenti riappropriandosi cosi delle proprie radici. I segni e le tracce del passato si uniscono a ricomporre la trama della nostra storia ed essere cosi restituite a tutti i cittadini come un dono prezioso. Un ringraziamento sincero vada a tutti gli insegnanti e agli alunni, al gruppo di volontari, che in questa e nelle passate edizioni hanno illustrato e illustreranno, con passione e amore, la città e la sua Storia. Un ringraziamento sincero vada ancora ai singoli gruppi e associazioni che, a vario titolo, hanno partecipato e hanno dato il loro contributo affinché tutto ciò sia stato possibile.

Sindaco di Olbia On. Giovanni Maria Enrico Giovannelli

Informazioni Utili

I monumenti saranno visitabili gratuitamente il: sabato dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.30 alle ore 19.00 domenica dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.30 alle ore 19.00

  • Per la visita ai siti si consigliano abbigliamento e scarpe comode.
  • Le visite alle chiese saranno posticipate di mezzora nel pomeriggio oppure sospese durante le funzioni religiose.
  • È facoltà dei responsabili della manifestazione limitare o sospendere in qualsiasi momento, per l’incolumità dei visitatori o dei beni, le visite ai monumenti.
  • In alcuni siti la visita potrà essere parziale per ragioni organizzative o di afflusso in particolare al Nuraghe Riu Mulinu avverrà esclusivamente con l’evento organizzato della Domenica dalle 09.00 alle 13.00.
    e-mail: archeolbia@gmail.com

 

  • 3456328150 (Durdica)
  • 3425129458 (Marcello)
  • 3465253674 (Dana)
  • 3336898146 (Stefano)

Iniziative speciali

Eventi
Gusta la città

I monumenti