Selargius con i suoi 27.911 abitanti è noto per il “matrimonio selargino”, rito celebrato in lingua sarda secondo la tradizione campidanese.

Si trovano diverse testimonianze storiche tra le quali l’insediamento rinvenuto in località “Su Coddu” risalente al 3.000 a.C.

Sull’origine del suo nome si fanno tre ipotesi: Salarium, Cerragius, Cellarium.
(Dal sito Comunas)

Il sito ufficiale del Comune di Selargius

Visualizza la cartina sfogliabile

Benvenuti!
Una concertazione condivisa tra amministrazione comunale, istituzione scolastica e associazioni ha consentito anche quest’anno, nell’ambito della ventesima edizione di Monumenti Aperti, di ideare proposte e costruire percorsi didattici il cui obiettivo primario è riconoscere nel patrimonio culturale e paesaggistico un bene comune, un’eredità ricevuta dal passato e da trasmettere da una generazione ad un’altra. Lo stesso Parlamento Europeo nelle più recenti Raccomandazioni agli stati membri include l’educazione al patrimonio tra le competenze chiave per l’apprendimento permanente di tutti i cittadini, sottolineando l’importanza della “consapevolezza del retaggio locale, nazionale ed europeo e della sua collocazione nel mondo ai fini dell’integrazione sociale”. E ancora, nella Convenzione quadro del Consiglio dell’Unione Europea sul valore del patrimonio culturale per la società (sottoscritta dall’Italia nel 2013) cittadino e comunità vengono posti al centro di un articolato “processo di identificazione, studio, interpretazione, protezione, conservazione e presentazione dell’eredità culturale”. Ma il patrimonio esiste per una comunità, e prima ancora per un individuo, soltanto se essi sono in grado di conoscerlo e riconoscerlo in quanto tale, grazie anche ad un livello e ad una qualità di sensibilizzazione ed educazione adeguate che vedano l’istituzione scolastica impegnata in prima linea. Per questo, e sulla base delle positive esperienze passate, è stato ancor più valorizzato il ruolo attivo delle scolaresche di ogni ordine e grado nell’educare alla conoscenza del patrimonio storico e artistico e quindi al suo rispetto. Va da sé che giovani e giovanissimi, come molti cittadini adulti, vivono i luoghi del patrimonio come scenografie abituali del loro quotidiano, con un atteggiamento di sostanziale indifferenza. Lo studio e l’incontro con gli “oggetti” del patrimonio, di cui si indaga ogni elemento saliente e significativo, trasforma quella convivenza scontata in una consuetudine consapevole. Così l’allievo non è più un turista distratto e distante, solo occasionalmente partecipe della realtà che lo circonda, ma attivo e responsabile cittadino capace a sua volta di infondere nel visitatore la conoscenza della storia, dell’arte, dell’architettura, del paesaggio del proprio territorio. Nella piena convinzione che gli spazi urbani ed extraurbani, intesi come custodi di un patrimonio materiale e simbolico, possano essere adottati e vissuti come spazi educativi, auguriamo a tutti i visitatori di poterli vivere quali luoghi ricchi di potenzialità culturali e di stimolanti occasioni di crescita e di formazione. Alle associazioni, agli insegnanti, agli studenti e a tutti i volontari che con il loro supporto e impegno hanno reso possibile la realizzazione dell’evento, vada il nostro sincero e caloroso ringraziamento.

L’Assessore alle Politiche Culturali Turistiche e Sportive, Roberta Relli
Il Sindaco Gian Franco Cappai  

Informazioni Utili

I monumenti saranno visitabili gratuitamente sabato 28 e domenica 29 maggio, dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 20.00

Fanno eccezione (si veda scheda monumenti): Chiesa Maria Vergine Assunta, che sarà visitabile soltanto sabato pomeriggio dalle 16.00 alle 20.00; Biblioteca Comunale, che resterà aperta in entrambi i giorni dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 19.00.

  • Si precisa che, in tutti i monumenti e nei siti segnalati, la visita guidata è assicurata o dagli studenti o da personale esperto o dai rappresentanti dell’associazionismo locale.
  • Le scolaresche che volessero prenotare la visita ai monumenti per la mattinata del sabato possono farlo, con almeno una settimana di anticipo, dal lunedì al venerdì alle seguenti mail: gianni.serra@comune.selargius.ca.it;
  • Le visite nelle chiese verranno sospese durante le funzioni religiose.
  • È facoltà dei responsabili della manifestazione limitare o sospendere in qualsiasi momento, per l’incolumità dei visitatori o dei beni, le visite ai monumenti.
  • Per la visita ai siti si consigliano abbigliamento e scarpe comode.

Nell’Info Point curato dalla Consulta degli Anziani, al piano terra del Centro di Aggregazione sito in piazza Si ‘e Boi, sarà possibile avere informazioni e materiali sulla manifestazione.

Il Programma dell’intera manifestazione verrà pubblicato sull’Home Page del sito del Comune e sulla pagina Facebook Selargius Cultura.

Enti Pubblici Locali
Comune di Selargius
Assessorato alle Politiche Culturali, Turistiche e Sportive
Biblioteca e Archivio Storico di Selargius
Consulta Comunale degli Anziani

Scuole
– Direzione Didattica I Circolo, via Parigi e via Roma
Classi 5^ A, accompagnati dalle docenti M. A. Accalai, M. Badas, S. Carlini, A. Melis, C. Melis, E. Perra, G. Pistis, F. Serra.
– Direzione Didattica II Circolo, via delle Begonie
Classi 4^ A e 4^B, accompagnati dalla docente A. R. Saba
– Istituto secondario di I° Dante Alighieri, via Custoza
Classi 2^ A; 2^, 3^ C, accompagnati dalla docente M. I. Vincis
1^, 2^, 3^ C, indirizzo musicale, accompagnati dalle docenti A. Casula, F. De Sanctis, P. Peddis, L. Satta
– Istituto Comprensivo di Su Planu
Classe 2^ C della scuola primaria, accompagnati dalla docente E. Bacciu;
Classe 2^ A della scuola secondaria di I°, accompagnati dalla docente R. Putzu
– Istituto Tecnico per Geometri Ottone Bacaredda – sede di Selargius
Classi 3^, 4^, 5^ A; 5^ B, accompagnati dal docente D. Vacca
– Liceo Scientifico Pitagora
Classe 3^, 4^, 5^ C; 3^D, accompagnati dalla docente L. Meloni
– Scuola Civica di Musica
Accompagnati dalla docente T. Loi

Associazioni
Associazione Culturale Fedora Putzu
Associazione Musicale Nuova Armonia di Selargius
Associazione Laetemur Musica di Selargius
Associazione e Coro Kellarious Folk
Confraternita della Vergine Santissima del Rosario
Confraternita della Vergine d’Itria
Fondazione Faustino Onnis Onlus
Gremio di San Lussorio
Gruppo Archeologico Selargino
Gruppo Scout AGESCI Selargius 1
Piccolo Coro Non Siamo Angeli dell’Assoc. CGS
Mario Serafin
Pro Loco Selargius

Per la documentazione fotografica si ringraziano: Fast Time, P. Defrassu, F. Ledda, N. Porceddu, Pro Loco, R. Relli, W. Rosa, M. Salis.
La documentazione topografica è stata curata da F. Ledda.
In ciascun monumento verranno esposti, con elaborazioni grafiche e fotografiche, i risultati dello studio e della ricerca di cui il monumento è stato oggetto da parte degli alunni delle diverse scuole ed istituti che hanno aderito alla manifestazione.

Iniziative speciali

Eventi
Gusta la città

I monumenti