Raduno in via Venezia, all’intersezione con la via San Martino, per poi dirigersi verso il Parco di Santa Rosa, nell’omonima località.
sabato 28 maggio, dalle ore 8.30
15a Passeggiata campestre

La Pro Loco di Selargius guiderà una passeggiata che, a partire dal centro della città, raggiungerà, come prima tappa, l’Arkeoparco, dove verrà offerto un piccolo ristoro. Si proseguirà poi verso il sito di Santa Rosa, sede dei resti di alcune strutture altomedievali, di un antico pozzo e dell’omonima chiesetta campestre nella quale, per la prima volta, verrà celebrata la Santa Messa. La passeggiata, scortata dalla Polizia municipale, è piuttosto lunga ma agevole. Non è previsto un servizio di trasporto pubblico.

Chiesa di Santa Rosa (Loc. Santa Rosa)
sabato 28 e domenica 29 maggio, dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 20.00
Santa Rosa racconta… Mostra grafica e fotografica di un sito millenario

All’interno della chiesetta di Santa Rosa verrà inaugurato un percorso didattico che dell’area da poco valorizzata racconterà le vicende plurisecolari emerse durante le recenti campagne di scavo archeologico. La mostra permanente è stata curata ed allestita dall’Amministrazione Comunale con il supporto della Soprintendenza Archeologica di Cagliari.  

Cantina Meloni (via Gallus, 79)
sabato 28 maggio, dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 20.00;
domenica 29 maggio, dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 18.00
Arte e Vino

La Cantina Meloni aprirà le porte a tutti coloro che desiderano essere guidati nella produzione del buon vino biologico. Si potrà seguire tutto il ciclo produttivo e visitare la barricaia, ove i vini migliori riposano e affinano. La mattina del sabato, lungo il muro perimetrale della Cantina (via Gallus), verranno inaugurati i Murales eseguiti da alcuni StreetArtist lo scorso ottobre nella manifestazione “In Vino Vita”. La barricaia ospiterà invece le illustrazioni delle nuove etichette della Cantina, realizzate dall’artista Roberta Congiu.

Cantina Meloni (via Gallus, 79)
sabato 28 maggio dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 20.00;
domenica 29 maggio, dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 18.00
Ominis e Scèminas

L’abbigliamento tradizionale selargino in grafica
La Cantina Meloni ospiterà l’esposizione di una collezione grafica di alcuni abiti tradizionali selargini, curata e guidata dall’Associazione Culturale Fedora Putzu.  

Cantina Meloni (via Gallus, 79)
sabato 28 maggio, dalle 18.00 alle 20.00
Degustazione guidata

Nella sala degustazioni si potrà partecipare ad una degustazione guidata dall’enologa Cristina Meloni lungo le vie del gusto del vino biologico. Il tutto sarà accompagnato da tre calici di vino abbinati a prodotti tipici locali.
Per info e prenotazioni: tel. 070852822 e profilo facebook Meloni Vini.

Fondazione Faustino Onnis Onlus (via San Paolo, 34)
sabato 28 maggio, dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 20.00
Visita allo studio privato del poeta Faustino Onnis

La Fondazione Faustino Onnis aprirà al pubblico lo studio personale del poeta, dove sarà possibile visionare e consultare le opere edite, i manoscritti e la biblioteca del poeta.  

Casa Soro (affianco Chiesa di San Lussorio)
sabato 28 e domenica 29 maggio, dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 20.00
Luxori Cavalieri de Altu Gradu – Mostra storico fotografica

Frutto di una ricerca e di un viaggio personale lungo le località in cui San Lussorio è venerato, la mostra ripercorre la storia e il culto del Santo Martire, oltre che la storia del Santuario e del Gremio 

Chiesa di San Lussorio (prolungamento via della Libertà)
sabato 28 maggio, alle ore 10.30
Musica che Passione!

Gli alunni del corso C ad indirizzo musicale della scuola media Dante Alighieri si esibiranno in un concerto strumentale, eseguito con violino, flauto, chitarra e pianoforte.  

Casa Collu (affianco Chiesa di San Giuliano)
sabato 28 maggio, alle ore 17
Con la musica si cresce meglio!

In sa lolla di Casa Collu, tipica casa a corte selargina di metà Ottocento, i giovani allievi dell’Associazione Laetemur Musica di Selargius, diretti dalla M° Celestina Maxia, presentano uno spettacolo di canti e giochi musicali del loro repertorio.

Piazza Maria Vergine Assunta
sabato 28 maggio, alle ore 20
Balli e suoni tradizionali in Pratz ’e Cresia

L’Associazione Culturale Fedora Putzu propone gli antichi balli pubblici con la partecipazione di esperti suonatori di launeddas. Durante la serata si svolgeranno anche i balli a premio (Is Ballus a Premiu) dove verranno riconosciute, simbolicamente, le coppie ed i ballerini che si distingueranno per la loro bravura.  

Casa Canonico Putzu (via Roma, 63)
domenica 29 maggio, alle ore 11
Ball’e pratza

Nel cortile dell’Ottocentesca casa appartenuta al Canonico Putzu, l’Associazione Kellarious Folk, accompagnata dal suono delle launeddas e dell’organetto diatonico di Luca Schirru, si esibirà con balli caratteristici che sino ai primi del ‘900 si svolgevano nelle tradizionali case campidanesi.  

Chiesa di San Giuliano (via San Nicolò)
domenica 29 maggio, alle ore 12.30
Concerto di Canti Popolari

Tra le mura della suggestiva chiesetta romanica si potrà assistere ad un concerto di canti a cappella della tradizione sarda, a cura del Coro Kellarious diretto dalla M° Daniela Porru.

Casa Collu (affianco Chiesa di San Giuliano)
domenica 29 maggio, alle ore 16.00
Concerto per bambini ma non solo

Nella splendida cornice de sa lolla di Casa Collu l’Associazione del Piccolo Coro Non Siamo Angeli, diretto dal M° Luca Arras, si esibirà con alcuni brani del proprio repertorio.  

Chiesa di Sant’Antonio Abate (vico M. V. Assunta, 7)
domenica 29 maggio, alle ore 18.00
Gli eventi della Civica. Concerto d’arpa.

All’interno della Chiesa dedicata a Sant’Antonio i giovani allievi della Scuola Civica di Selargius si esibiranno in un concerto d’arpa, accompagnati dalla loro insegnante Tiziana Loi. 

Biblioteca Comunale (via Sant’Olimpia, 31)
domenica 29 maggio, alle ore 19.30
Amore in chiaro scuro

In una delle sale della nuova Biblioteca si svolgerà un recital di parole e musica per far riflettere sugli effetti travolgenti dell’amore sull’animo umano. Alla declamazione di pagine immortali, a cura dall’attore Alessandro Congeddu, farà da cornice l’esecuzione di alcuni brani rinascimentali, interpretati dalla Corale Nuova Armonia di Selargius diretta dalla M° Ivana Busu.