Qualche cenno sull'argomento:

Il Breve di Villa di Chiesa è il documento più antico conservato nell’Archivio Storico Comunale di Iglesias, sito nei locali dell’ex Carcere mandamentale (Via delle Carceri) risalente al XVIII secolo. Si tratta di un codice di leggi databile al 1327; è un bel manoscritto in lingua volgare pisana su pergamena, in buono stato di conservazione e privo di particolari ornamentazioni. Riportato alla luce dal Conte Carlo Baudi di Vesme nel 1865 è suddiviso in quattro sezioni denominate libri. Il primo libro contiene le leggi relative agli organismi istituzionali e all’amministrazione della città, il secondo elenca le leggi relative alla procedura penale. Il terzo libro comprende norme amministrative, fiscali e di polizia. Il quarto libro disciplina il settore minerario e testimonia condizioni di lavoro e modalità di sfruttamento delle miniere dell’Iglesiente, costituendo una tra le poche fonti, a livello europeo, su un’attività lavorativa del medioevo. Nell’Archivio storico sono custoditi inoltre: pergamene dal 1355, documenti dal 1476 al 1960, il fondo archivistico della Società Monteponi-Montevecchio. Nella sala delle conferenze è inoltre ospitata la collezione archeologica Pistis-Corsi.