Qualche cenno sull'argomento:

Si tratta di una struttura residenziale sorta in età imperiale (II secolo d.c.) come luogo di sosta dei governatori della provincia di Sardegna e Corsica diretti verso i Forum Traiani (Fordongianus) e verso le lontane colonie della Sardegna settentrionale. Il nome del luogo Muru de Is Bangius allude alla presenza di ruderi termali (bangius infatti deriva dal latino balneum ossia edificio termale). Tali terme erano fornite di spogliatoi (apodyterium), vasche di acqua fresca (frigidarium) e calda (calidarium), stanze riscaldate (praefurnia) e ambienti per le unzioni d’olio (destricarium). La struttura era dotata di un impianto termale decorato da mosaici e rivestimenti marmorei, mentre la villa vera e propria era decorata con intonaci dipinti con motivi vari e colorati di grande suggestione.