Qualche cenno sull'argomento:

Includono una serie di edifici storici e case campidanesi, che offrono la possibilità di conoscere, attraverso l’architettura, gli arredi e le suppellettili, la vita rurale e sociale degli anni a cavallo tra Ottocento e Novecento. In base alle peculiarità di ogni singolo monumento, vengono raccontati gli aspetti legati alla produzione e trasformazione di alcuni prodotti tipici artigianali o enogastronomici.

Tre le strutture visitabili in occasione di Monumenti Aperti:

Il Mulino Garau, baluardo della Guspini produttiva, ospita ancora i vecchi macchinari destinati alla trasformazione e lavorazione del grano.

La Casa Murgia, ospita la casa del vino e dell’olio. Oggetti della vita quotidiana e del lavoro raccontano la ruralità del territorio attraverso una delle case che furono di un’importante famiglia Guspinese.

Il Monte Tempo (questo il nome dato al museo enciclopedico multimediale, o casa della storia locale) suggestivo e interessante per le caratteristiche dell’edificio e per la funzione che svolgeva negli anni di attività del Montegranatico.