Qualche cenno sull'argomento:

Risale alla metà del 1600, quando il marchese Giovanni Antonio Busca fece erigere il palazzo che oggi svetta superbo a dominare il piccolo borgo, diventando la residenza estiva dei marchesi. Tanto che le cronache del tempo ci narrano come il maniero fosse circondato da un giardino popolato da splendide piante esotiche.

Oggi, dopo un restauro esemplare, ha saputo conservare integra la sua maestosa e severa bellezza ed è fiero di ospitare al primo piano l’Enoteca Regionale “Colline del Moscato”, impegnata nella valorizzazione del Moscato e dell’Asti Spumante, orgoglio delle nostra terra generosa.