Qualche cenno sull'argomento:

Inaugurato nel 1933, l’edificio mette in evidenza il lungo fronte segnato verticalmente da lesene con due avancorpi laterali, raccordati tramite un blocco centrale su tre livelli, preceduto da una doppia scalinata parallela alla facciata. All’interno luminosi e larghi corridoi servono i vari piani raccordati da scale ampie con ringhiere in ferro battuto. Nel 1933 il pittore Mario Delitala, incaricato di dipingere l’aula magna, realizzò soggetti ispirati all’indirizzo classico dell’istituto (“Eracle e Chirone, i Giganti”) con un linguaggio figurativo tradizionale.