Qualche cenno sull'argomento:

L’attuale edificio di culto è il risultato di diverse fasi costruttive. Ad un originario edificio a pianta quadrata, cappella privata dei De Ferrera, fu aggiunta la navata e la loggia; I lavori di ristrutturazione si inseriscono nella serie di interventi promossi ed attuati dai De Ferrera nell’impianto urbano e negli edifici di culto. Così come nella facciata di Santa Giulia, anche qui un’iscrizione reca la data (1543) che testimonia l’attività. Dedicato a San Michele Arcangelo, attualmente l’edificio di culto è sede della Confraternita di Santa Croce.