Qualche cenno sull'argomento:

L’edificio, in stile gotico-aragonese, fu riedificato ed aperto al culto nel 1520, a cura del Barone Pietro de Ferrera e del vescovo di Bosa Pietro de Sena. Il contesto strutturale che si conserva all’interno dell’attuale chiesa, riportato in luce da una complessa indagine archeologica, testimonia quanto fosse intensa e rilevante l’attività di culto ed amministrativa di Padria, stratificatasi senza cesure su contesti abitativi e funerari di età romana, precedenti all’affermazione del culto cristiano.