Qualche cenno sull'argomento:

I Pisani, ottenuto il colle cheavrebbe preso il nome di CastellumCastri de Kallari, dal1217 ne cominciarono la fortificazione.La cinta muraria,intercalata da più di 20 torricongiunte da un camminodi ronda protetto da un parapettomerlato, si sarebbesviluppata per m 1640. Taleopera fortificatoria costituìuno dei più splendidi esempidi architettura militare delMedio Evo. La Torre Passarina,con la sua gemella Tedeschina,chiudeva il frontenord del Castello. Oggi è visibile,solo in parte, nella piazzaArsenale, sul lato destrodel Palazzo delle Seziate, enel Viale Buoncammino, sulla sinistra, svoltando da Porta Cristina. Apianta semicircolare, ha oltre m 9 di diametro e altrettanto di altezzaresidua; al pari delle altre torri, il lato interno era aperto con i soppalchilignei a vista, mentre il piano superiore, in continuità con la cortinamuraria, doveva presentare un coronamento di merlature. Nel sec.XVI divenne la Torre delle munizioni ma, per le mutate esigenze difensive,venne abbassata e assorbita, assieme alla Tedeschina, nelBastione della Concezione; nel 1575 una cortina la unì alla Porta deiCappuccini (presso l’attuale Porta Cristina), dando origine a quellache sarebbe poi diventata Piazza Arsenale. Verso la fine del sec.XVII, nello spazio sino ad allora occupato dalla cortina muraria chel’aveva unita alla Torre di San Pancrazio, veniva costruito il Palazzodelle Seziate; nel 1839-40 il Palazzo, poco prima sopraelevato di unpiano, finiva per inglobare la torre, chiamata, allora, Torrione delle Seziate.Negli anni ’80 è stata oggetto del restauro che ha interessato laPiazza Arsenale, a seguito del quale si può accedere all’interno dellacortina delle Seziate per ammirare il paramento murario integro dellatorre.Procedendo dal basso, si osservano alcuni blocchi a bugnatodi epoca punica sui quali poggiano i conci squadrati di pietra fortee calcare tramezzario di opera pisana che vanno riducendosi di dimensioneseguendo la rastremazione della torre. La parte alta dellatorre ospita, oggi, alcuni uffici della Soprintendenza BAPSAE delleProvince di Cagliari e Oristano.