Monumenti Aperti ha ricevuto gli auguri per i suoi primi vent’anni da migliaia di visitatori, registrando oltre 97.000 firme.

Malgrado la pioggia che ha rovinato la prima giornata e la maratona di questa mattina che ha attraversato la città, si è conclusa con una grande festa di partecipazione popolare la ventesima edizione di Cagliari Monumenti Aperti.  Alle ore 19, dunque a un’ora dalla chiusura dei monumenti sono state oltre 97.000 le firme negli 81 siti aperti per questa edizione, il dato più alto degli ultimi cinque anni.

Fabrizio Frongia, presidente di Imago Mundi ONLUS “Una edizione straordinaria per la passione espressa da tutti i volontari, compensata da un successo di partecipazione davvero insperato a distanza di vent’anni”.

Questi i quattro siti più frequentati: Ospedale Civile 8.400 firme, Orto dei Cappuccini 7.500, Casa Massonica 6.600 e Orto Botanico 6.300.

Così il sindaco di Cagliari Massimo Zedda ” Monumenti Aperti si conferma un appuntamento che piace ai cagliaritani e ai turisti che arrivano da tante parti dell’Italia e della Sardegna. Un ringraziamento particolare a tutta l’organizzazione e a tutte le istituzioni che hanno aperto i loro spazi. Un particolare grazie a tutti gli studenti, i ragazzi ERASMUS e al tutto il corpo docente”.

Così invece Enrica Puggioni, assessore alla cultura “Grandissima soddisfazione per il successo dovuto ad una capacità di innovazione continua e di apertura di tanti nuovi scenari capaci di coinvolgere attivamente la cittadinanza”.

I NUMERI

Quasi seimila volontari, in massima parte studenti, che hanno raccontato le storie di ottantuno monumenti; sei itinerari cittadini tra arte contemporanea, percorsi naturalistici di straordinario pregio e scoperta dei quartieri storici; undici scuole elementari, tredici medie inferiori e ventinove superiori coinvolte insieme a cinquanta associazioni e sessanta tra istituzioni e gestori pubblici e privati. E ancora, oltre ottanta tra concerti, spettacoli teatrali, letture, mostre e eventi speciali.

Dai dati rilevati dalle iniziative speciali che hanno fatto da corollario alla manifestazione hanno avuto un enorme successo di pubblico I Racconti di Monumenti Aperti e, inoltre, numerosissimi sono stati i bambini che hanno partecipato alla caccia al tesoro di zio capitano, una novità di questa edizione, e più di 100 quelli a cui è stato permesso di salire a bordo della nave Dimonios della Tirrenia per assistere allo spettacolo Ciurma all’arrembaggio Con Luigi Dal Cin, Fabio Marceddu e Antonello Murgia del Teatro dallarmadio.

I dati definitivi verranno comunicati nei prossimi giorni dopo il ritiro dei registri delle firme.