Nonostante le previsioni per il fine settimana del 28/29 maggio preannunciassero un deciso brutto tempo in Piemonte, le temperature e il tempo favorevole hanno reso più apprezzabile la due giorni di Monumenti Aperti in programma nei tre comuni delle Langhe che, da ormai tre anni, sono parte della manifestazione.

Nell’ultimo weekend della ventesima edizione di Monumenti Aperti la manifestazione si è svolta anche in Piemonte a Santo Stefano Belbo, che aderì per prima al tour di Monumenti Aperti ben tre anni fa; nel comune di Mango, che è entrato nel circuito lo scorso anno; a Castiglione Tinella, che, invece, è diventato uno dei comuni aderenti alla manifestazione per la prima volta proprio in questa edizione.

Tredici beni culturali, artistici e paesaggistici, sono stati aperti ai visitatori. Inoltre diverse iniziative collaterali hanno arricchito la due giorni nei tre comuni piemontesi. Tra i tanti eventi in programma il comune di Santo Stefano ha deciso di fare del paese stesso un “monumento” all’insegna dei luoghi che sono stati immortalati dal suo cittadino più illustre, Cesare Pavese. In che modo? E’ stata ideata una vera e propria quinta teatrale che ha fatto da sfondo ai dialoghi recitati in costume dagli alunni dell’Istituto Comprensivo “Cesare Pavese” che, in una immaginaria macchina del tempo, hanno animato vie e piazze in alcune epoche storiche.

SFOGLIA LA PHOTOGALLERY