Sono 9 in questo fine settimana in arrivo, i comuni che apriranno il proprio patrimonio culturale raccontato dagli studenti e volontari che faranno da guide d’eccezione per l’occasione.

Sono 102 i monumenti che verranno aperti a Osilo, Ozieri, Ploaghe, Sardara, Selargius, Uras, Villacidro, Villamassargia, e per la prima volta il comune di Terralba: queste sono le amministrazioni che aderiscono al tour di Monumenti Aperti il 26/27 maggio.

A questi si aggiungono anche i 16 beni culturali di Bosa, che avrebbe dovuto partecipare al tour isolano nel weekend del 5/6 maggio, ma a causa delle condizioni metereologiche avverse che hanno causato dei problemi locali, è stato data loro la possibilità di posticipare la manifestazione in questo weekend, in modo da permettere agli studenti e volontari del posto di vivere l’esperienza della manifestazione che quest’anno festeggia il suo nono anno dentro il circuito di Monumenti Aperti.

Inoltre, in questo fine settimana, eccezionalmente, apriranno anche i 5 monumenti dell’Asinara, perchè nel weekend in cui c’è stata la manifestazione locale a Porto Torres, l’amministrazione comunale, in accordo con le scuole che hanno adottato i monumenti, ha comunicato che, a causa delle possibili forti raffiche di maestrale e le conseguenti probabili condizioni meteomarine avverse previste nel pomeriggio di domenica 13 maggio, l’apertura dei cinque siti dell’Asinara sarebbe stata rinviata per garantire la sicurezza degli studenti e dei volontari, oltre che dei visitatori.

In tutto si contano, quindi, ben 123 gioielli visitabili nel weekend del 26/27 maggio, un’altra  intensa immersione nel ricchissimo patrimonio materiale e immateriale sardo.

Questo weekend vi consigliamo:

Questi i monumenti simbolo individuati dall’esperto Giacomo Dessì, laureato in beni culturali e studente magistrale in archeologia e storia dell’arte, con la supervisione della Prof.ssa Simona Campus del dipartimento di Storia, Beni culturali e Territorio dell’Università degli Studi di Cagliari, che ha sviluppato una ricerca contribuendo alla definizione delle modalità di valorizzazione e promozione del patrimonio culturale materiale e immateriale presente in Sardegna mediante la stesura di schede sintetiche relative agli aspetti identitari come contaminazione culturale.

Per ogni comune del circuito della XXII edizione di Monumenti Aperti, tenendo conto del tema che ha caratterizzato la manifestazione nel 2018, Anno Europeo del Patrimonio Culturale, ha individuato un bene culturale simbolo del Patrimonio Culturale locale.

Ecco i monumenti che vi consigliamo questo weekend: