Interessante l’articolo di Roberta Capozzucca pubblicato nella sezione di arteconomy de Il Sole 24 Ore in cui viene messo in risalto quanto e come il 2018 come Anno Europeo del Patrimonio Culturale sia un trampolino di lancio verso nuove prospettive e nuove dimensioni.

A proposito delle opportunità offerte a sostegno dell’Anno e delle sue attività, per cui sono state anche messe a disposizione alcune risorse, si parla anche del Premio dell’Unione Europea/Europa Nostra Award che quest’anno ha vinto anche l’associazione Imago Mundi Onlus con il progetto culturale e didattico Monumenti Aperti:

A queste opportunità si aggiungono i riconoscimenti che premiano le migliori pratiche di conservazione, gestione e promozione del Patrimonio Culturale: Il “Premio dell’Unione europea per il patrimonio culturale / Europa Nostra Award” varato dalla commissione nel 2002, con circa 30 riconoscimenti di cui 7 Grand Prix dal valore di 10.000 euro ciascuno e “l‘European Heritage Label”, il premio che viene assegnato ogni anno ai siti che meglio simboleggiano i valori e gli ideali dell’integrazione e dell’identità europea.

 

LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO DE IL SOLE 24 ORE