Apprendiamo con grande dispiacere della sospensione della discussione in merito alla Ratifica della Convenzione di Faro. Ci auguriamo che, soprattutto in un Paese come il nostro, il riaffermare l’importanza della valorizzazione del Patrimonio Culturale non diventi oggetto di scontro politico. L’Italia ha un patrimonio unico e la Cultura è uno degli assi di sviluppo e crescita più significativi per il nostro Paese.

Questo è il commento delle Cooperative Cultura Italiane in seguito alla battuta d’arresto della ratifica della Convenzione di Faro di cui si è discusso in Senato. Anzi, pare che ci sia stat una vera e propria sospensione perchè pare che ci siano degli elementi oggettivamente importanti, per cui è necessaria probabilmente un’interlocuzione col ministro Alberto Bonisoli e il sottosegretario Lucia Borgonzoni, dopodiché bisognerà prendere una decisione definitiva.

La sospensiva votata a maggioranza dal Senato prevede che l’esame del testo venga, appunto, sospeso. Toccherà ora alla Conferenza dei Capigruppo del Senato decidere se ricalendarizzarla per l’Aula oppure farla rientrare in Commissione (Esteri).

Nella Conferenza dei capigruppo del Senato che ci sarà nella prima settimana di marzo, la Convenzione di Faro tornerà nuovamente al centro della discussione.

 

LEGGI GLI ARTICOLI SU AG|CULT: