La prima edizione di Monumenti Aperti a Ferrara si inserisce come evento speciale nella mostra temporanea Carlo Bononi, l’ultimo sognatore dell’officina ferrarese, che ha aperto al pubblico sabato 14 ottobre 2017 e si protrarrà sino al 7 gennaio 2018.

Prima dell’inaugurazione ufficiale della mostra, nei giorni antecedenti è stata fatta una conferenza pubblica e una presentazione in anteprima  alla stampa.

ECCO UNA PHOTOGALLERY:

Monumenti Aperti s’iscrive nell’ambito dei progetti sperimentali che la Fondazione Ferrara Arte realizza dal 2010, in collaborazione con Eni in occasione delle mostre a Palazzo dei Diamanti, e prevede un articolato percorso formativo (iniziato nelle scuole già prima della fine di quest’anno scolastico e che riprenderà all’inizio del prossimo) che vedrà protagonisti circa 900 alunni. Il percorso sarà guidato dallo scrittore Luigi Dal Cin, che con le classi del primo ciclo elementare lavorerà sull’immaginario che scaturisce dalla ricchezza di uno sguardo non omologato, mentre per le classi dei più grandi scriverà una trama inedita sui dieci monumenti, che sarà completata e raccontata dalle giovani guide per la manifestazione. A sua volta, l’Associazione Ferrara Off contribuirà a fornire gli strumenti teatrali necessari per potersi esprimere al meglio davanti ai visitatori.

I luoghi saranno visitabili gratuitamente il sabato e la domenica secondo gli orari stabiliti per ciascun monumento. Nella sola giornata di sabato la mostra Carlo Bononi. L’ultimo sognatore dell’Officina ferrarese entrerà a far parte del percorso di Monumenti Aperti con un’apertura straordinaria, dalle 19 alle 22.

Mostra a cura di Giovanni Sassu e Francesca Cappelletti, organizzata dalla Fondazione Ferrara Arte e Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea di Ferrara. Un progetto realizzato grazie al sostegno di Eni.

 

Ecco tutte le informazioni sulla mostra… CLICCA QUI