Semestene e il suo territorio sono parte integrante della regione del Logudoro Meilogu , luogo di mezzo, compreso tra l’altopiano di Campeda, le catene montuose del Marghine Goceano, il Monte Acuto ed il Sassarese.

La morfologia del territorio è caratterizzata da ampie pianure, modesti rilievi delimitano fertili vallate, e si trasformano, nella parte sud occidentale, in massicci montani. Le variazioni morfologicche del territorio, trachiti e tufi trachitici, calcari miocenici, basalti, ha determinato la distribuzione dei centri abitati ai margini degli altipiani e lungo le incisioni, favorendo le attività agricole e pastorali, con prevalenza delle seconde sulle prime.

Ubicato ad un’altitudine di 408 metri sul livello del mare, nella fertile valle solcata dal rio Sa Orta e sa Cariasa, l’abitato, si articola secondo uno schema urbanistico medievale intorno alla chiesa di Santa Croce ed alla parrocchiale di S. Giorgio con sviluppo quasi radiale. Nel rapporto tra centro abitato e agro circostante risulta evidente la vastità del territorio comunale con un’estensione di 39.72 kmq, rispetto alle esigue dimensioni del paese. (Dal sito istituzionale)

Il sito ufficiale del Comune di Semestene

Visualizza la cartina sfogliabile

L’Amministrazione Comunale è lieta di invitarvi a Monumenti Aperti il 29 e 30 Aprile

BEN’ ENNIDOS A SEMESTENE 

Ringraziamo l’Associazione “Imago Mundi” per aver accolto la nostra richiesta di adesione a Monumenti Aperti. Grazie di cuore per averci dato la possibilità di investire ancora una volta in cultura, in questa terra fertile e generosa che non manca certo di un ricco patrimonio, fatto di arte, di civiltà e di storia.
Partecipare, per la prima volta, a Monumenti Aperti è per noi motivo di grande gioia e speranza.
E’ un’occasione storica che ci aiuta a guardare con più coraggio al presente e più speranza al futuro.
Il nostro paese anche se conta 156 abitanti è vivo e ha potenzialità per continuare a vivere.
Noi tutti crediamo fortemente che Semestene e il suo territorio, insieme a tutti i piccoli centri della Sardegna, debba continuare a custodire la propria storia, la propria identità, il suo grande patrimonio da trasmettere alle future generazioni, senza soluzione di continuità, malgrado le innumerevoli difficoltà che si incontrano ogni giorno.
Con questa importante manifestazione, siamo invitati, a fare memoria, a guardare il nostro passato per non dimenticare da dove veniamo. I nostri luoghi, i nostri monumenti parlano e ci trasmettono forti emozioni. A noi, eredi e sentinelle della nostra identità, il compito di difendere e valorizzare la nostra storia.
Non abbiamo alberghi, né trattorie, non abbiamo più neanche un negozio dove comprare un panino al volo, ma sicuramente abbiamo tanta voglia di lottare e andare avanti, con vero amore, impegno e coraggio.
Se decidete di venire a trovarci scoprirete la bellezza della chiesa romanica di San Nicola di Trullas, della Parrocchiale dedicata a San Giorgio martire, del nuraghe di Iscolca e dei vari murales che colorano le case del nostro paese, oltre ai tanti scorci suggestivi.
Fin d’ora ritenetevi invitati alla festa di inaugurazione dei “PORTALI DI S. CROCE”, che sono, per tutti gli abitanti di Semestene, un motivo di grande orgoglio.
Interpreta bene i nostri sentimenti una esemplare citazione di Dostoyevsky“ La bellezza salverà il mondo”  e permettetemi di aggiungere che anche la memoria salverà il mondo, perché ci aiuta a non rimanere prigionieri di noi stessi.

Il Vice Sindaco, Antonella Buda

Informazioni Utili

  • I monumenti saranno visitabili gratuitamente secondo i seguenti orari:
    • il pomeriggio di sabato dalle ore 16 alle ore 19 visita guidata con l’archeologo Dr. Luca Sanna presso la Chiesa di San Nicola di Trullas e la Parrocchiale di San Giorgio
    • la domenica mattina dalle ore 10, partenza dalla piazza del Comune per la visita guidata dell’archeologo Dr. Luca Sanna al nuraghe di Iscolca.
    • la domenica pomeriggio dalle ore 16 alle ore 19 visita guidata con l’archeologo Dr. Luca Sanna presso la Chiesa di San Nicola di Trullas e la Parrocchiale di San Giorgio.
  • Per la visita ai siti si consigliano abbigliamento e scarpe comode.
  • Le visite alle chiese saranno sospese durante le funzioni religiose.
  • È facoltà dei responsabili della manifestazione limitare o sospendere in qualsiasi momento, per l’incolumità dei visitatori o dei beni, le visite ai monumenti.
  • In alcuni siti la visita potrà essere parziale per ragioni organizzative o di afflusso.

L’Amministrazione comunale per le visite guidate si avvarrà della collaborazione dell’archeologo Dr. Luca Sanna, che ha curato le campagne di scavo a San Nicola e il censimento dei beni culturali del territorio.

Iniziative speciali

Eventi