San Gavino Monreale è un comune italiano di 8.894 abitanti della provincia del Medio Campidano. Il processo d’industrializzazione su cui si è retta l’economia cittadina per molti decenni sembra aver esaurito il suo ciclo. La fonderia di San Gavino è stata una delle più importanti realtà industriali del territorio, ma la chiusura di numerose fabbriche del villacidrese e la sempre più povera produzione all’interno della fonderia stessa hanno reso necessario ricostruire l’economia della cittadina. Oggi la realtà economica è prevalentemente caratterizzata da piccole e medie imprese e dallo sviluppo del settore terziario. Numerosi uffici pubblici, le scuole e il locale ospedale sono i luoghi di maggior impiego delle risorse umane nel terziario cittadino. Il settore primario, l’agricoltura, persiste, ma non a livello di produzione di massa atta alla commercializzazione del prodotto. Il turismo non è ancora particolarmente valorizzato nonostante le diverse attrattive costituite da monumenti, musei, feste, eventi e manifestazioni.

Per la tradizionale vocazione alla coltivazione dello zafferano, di cui il paese è il maggiore produttore nazionale, a San Gavino Monreale nel mese di novembre si svolge la Sagra dello Zafferano, la più importante a livello regionale dedicata a questo prodotto.

La domenica e il martedì prima del Mercoledì delle Ceneri si svolge da decenni il carnevale sangavinese con la sfilata dei carri allegorici. Grazie all’abilità con la cartapesta degli artisti locali i carri di San Gavino sono ritenuti tra i più belli della Sardegna e l’uso di realizzarne con caratteristiche simili si sta diffondendo in molti comuni, più o meno limitrofi. In onore della patrona del paese, Santa Chiara, viene celebrata ogni anno una settimana di festa nel mese di agosto, con eventi religiosi e civili. Anche per la festa di Santa Teresa, a settembre, per quella di Santa Lucia, a dicembre, e per quella di San Gavino Martire, a maggio, si tengono festeggiamenti tanto di tipo religioso quanto di natura civile.
Ubicato lungo la Strada Statale 197, attraverso la quale è collegato ai centri di Guspini e Sanluri, il paese fino a poco tempo fa era attraversato dalla ferrovia, ma il percorso è stato recentemente deviato ed è stata edificata la nuova stazione nella periferia est. (Dal sito istituzionale)

scopri gli altri comuni del 12-13 maggio

Il sito ufficiale del Comune di San Gavino Monreale

Scarica/visuaizza la guida della manifestazione

Giunti al considerevole traguardo della settima edizione della prestigiosa manifestazione culturale Monumenti Aperti, il nostro entusiasmo non accenna a venir meno. Nel generale clima di effervescenza culturale che si respira negli ultimi anni a San Gavino Monreale, il consolidato appuntamento annuale con monumenti, chiese e musei rinnova il senso di appartenenza della comunità e l’attaccamento alle proprie radici. Seppur profondamente ancorato alla propria eredità storica, di cui sono testimonianza il Pantheon degli Arborea nella chiesa di San Gavino Martire o l’altare ligneo proveniente dalla bottega del Cavaro, recentemente restaurato e posizionato nella chiesa di Santa Chiara, il nostro paese è pienamente deciso a proiettarsi nel futuro, come dimostrano da una parte gli stabilimenti della Fonderia e dall’altra il moltiplicarsi incessante dei murales sulle pareti cittadine.
Rinomata per lo Zafferano DOP la nostra comunità ha la consapevolezza che c’è ancora tanta strada da fare nell’opera di recupero e manutenzione di alcuni edifici ancora da rendere fruibili, il binomio Cultura ed Enogastronomia può essere il volano per un consolidamento della ripresa economica.
Non esitate, dunque, a farci visita, accompagnati dalla cordialità e competenza dei nostri volontari, degli studenti e delle nostre associazioni, i quali attendono solo di farvi conoscere le meraviglie locali.

Il Sindaco
Carlo Tomasi

L’Assessore alle Attività Agricole, Tutela Ambientale e Verde Pubblico,  Cultura e Risorse Locali, Attività Sportive
Nicola Ennas

Informazioni Utili

I monumenti saranno visitabili gratuitamente, il sabato e la domenica dalle 9.00 alle 20.00.

Per la visita ai siti si consigliano abbigliamento e scarpe comode.

Le visite alle chiese saranno sospese durante le funzioni religiose.

È facoltà dei responsabili della manifestazione limitare o sospendere in qualsiasi momento, per l’incolumità dei visitatori o dei beni, le visite ai monumenti.

In alcuni siti la visita potrà essere parziale per ragioni organizzative o di afflusso.

 

Info Point: Piazza Marconi.

Segreteria Organizzativa: Comune di San Gavino Monreale Via Trento, 2

Tel: 07093749228 – 07093749217

e-mail: mon.apertisangavino17@virgilio.it

Scuole:

  • Istituto comprensivo statale San Gavino Monreale: Eleonora d’Arborea
  • Istituto di Istruzione superiore “Marconi-Lussu” – Liceo Scientifico, Liceo Linguistico, Liceo delle Scienze Umane.

Associazioni ed enti:

  • Associazione Anziani sempre giovani
  • Associazione Sa Moba Sarda
  • Associazione Euro 2001 Senza Confini
  • Associazione Monreal Soccorso
  • Associazione Turistica Pro Loco San Gavino Monreale
  • Centro di Aggregazione Sociale Confraternita di Santa Croce Coro Polifonico Sangavinese Portovesme SRL
  • Suore del Cenacolo e del Cuore Addolorato e Immacolato di Maria
  • Unione Sportiva Dilettantistica Sangavinese
  • Volontari Servizio Civile Nazionale – Progetto “UNA RISORSA SOCIALE”
  • Comitato per i Festeggiamenti di Sant’Isidoro

Iniziative speciali

Eventi
Gusta la città