San Sperate, costituita da 6.883 abitanti e ampia 26,18 kmq di superficie, è situato a 20 chilometri a nord del capoluogo, a 41 metri sul livello del mare. Il territorio è pianeggiante e solcato dal Flumini Mannu e dal Flumineddu. È uno dei centri agricoli più importanti della Sardegna grazie alla particolare posizione geografica e al terreno fertile che hanno favorito la coltivazione.  (dal sito Comunas)

Il sito ufficiale del Comune di San Sperate

Visualizza il libretto sfogliabile

Dopo sette anni Monumenti Aperti torna a San Sperate!
L’iniziativa, condivisa con gli altri comuni dell’Unione dei Comuni del Basso Campidano, sarà un’occasione di condivisione di saperi e di esperienze, all’insegna della più schietta ospitalità campidanese. I ragazzi della scuola secondaria – con l’accompagnamento musicale degli allievi e dei docenti della Scuola Civica di Musica – vi guideranno fra gli scorci più suggestivi del paese, tra storie antiche e tradizioni millenarie, arte contemporanea e genialità visionaria. Il Museo del Crudo, le Chiese di Santa Lucia e San Giovanni, il Giardino Sonoro, Il frantoio di Casa Tola, i murales “Il Santo Patrono” e “La preghiera” illustrati con tutta la freschezza e la spontaneità dei giovani speratini, nell’anno del Cinquantennale della nascita del Paese Museo. Nella serata del 6 maggio, a corollario della manifestazione, ci sarà la possibilità di assistere allo spettacolo SEMJAI in Piazza Croce Santa alle ore 18.00 proprio di fronte a uno dei monumenti più rappresentativi del nostro paese. L’Amministrazione comunale ringrazia per la collaborazione il Parroco Padre Raffaele Jaworski, il dirigente scolastico e i ragazzi dell’istituto secondario Grazia Deledda, la Scuola civica di Musica San Sperate, la Fondazione Sciola, la famiglia Serra, l’Associazione Noarte e tutte le associazioni impegnate per l’evento.

Enrico Collu, Sindaco

Emanuela Katia Pilloni, Assessore alla Cultura

Informazioni Utili

I monumenti saranno visitabili gratuitamente.

Per la visita ai siti si consigliano abbigliamento e scarpe comode.

Le visite alle chiese saranno sospese durante le funzioni religiose.

È facoltà dei responsabili della manifestazione limitare o sospendere in qualsiasi momento, per l’incolumità dei visitatori o dei beni, le visite ai monumenti.

In alcuni siti la visita potrà essere parziale per ragioni organizzative o di afflusso.

Sarò attivo un servizio bus navetta gratuito di collegamento tra i comuni dell’Unione dei Comuni del Basso Campidano.

“Centro di Informazioni Culturali” Presso ex Municipio di via Risorgimento

  • Assessorato alla Cultura del Comune di San Sperate
  • Istituto Comprensivo G. Deledda
  • Scuola Civica di Musica di San Sperate
  • Fondazione Sciola
  • Associazione Noarte – Paese Museo
  • Consulta delle Donne del Comune di San Sperate
  • Proloco San Sperate
  • Associazione Culturale Fentanas

Iniziative speciali

Eventi
Gusta la città