Semestene e il suo territorio sono parte integrante della regione del Logudoro Meilogu , luogo di mezzo, compreso tra l’altopiano di Campeda, le catene montuose del Marghine Goceano, il Monte Acuto ed il Sassarese.

La morfologia del territorio è caratterizzata da ampie pianure, modesti rilievi delimitano fertili vallate, e si trasformano, nella parte sud occidentale, in massicci montani. Le variazioni morfologicche del territorio, trachiti e tufi trachitici, calcari miocenici, basalti, ha determinato la distribuzione dei centri abitati ai margini degli altipiani e lungo le incisioni, favorendo le attività agricole e pastorali, con prevalenza delle seconde sulle prime.

Ubicato ad un’altitudine di 408 metri sul livello del mare, nella fertile valle solcata dal rio Sa Orta e sa Cariasa, l’abitato, si articola secondo uno schema urbanistico medievale intorno alla chiesa di Santa Croce ed alla parrocchiale di S. Giorgio con sviluppo quasi radiale. Nel rapporto tra centro abitato e agro circostante risulta evidente la vastità del territorio comunale con un’estensione di 39.72 kmq, rispetto alle esigue dimensioni del paese. (Dal sito istituzionale)

Il sito ufficiale del Comune di Semestene

Visualizza/scarica la guida alla manifestazione locale

scopri gli altri comuni del 2-3 giugno

Benvenuti!
L’Amministrazione comunale è lieta di invitarvi a Monumenti Aperti il 2 e 3 giugno.
Benennidos a bidda nostra, dae tottu sos Semestenesos.
Ringraziamo di cuore l’Associazione “Imago Mundi” per aver accolto la nostra richiesta di adesione a Monumenti Aperti, dandoci la possibilità di investire ancora una volta in cultura, in questa terra fertile e generosa che non manca certo di un ricco patrimonio, fatto di arte, di civiltà e di storia.
Partecipiamo a questa XXII edizione, con lo stesso entusiasmo che ci ha visti protagonisti lo scorso anno, con uno sguardo che non dimentica il passato, ma vive il presente e, con coraggio e fermezza, sa ancora guardare verso il futuro, chiamati questa volta a “integrare il racconto storico-artistico dei nostri monumenti, con la comunicazione del valore che essi rappresentano per l’intera comunità”.
Fare memoria per non dimenticare da dove veniamo, per custodire la nostra storia e la nostra identità con il suo grande patrimonio, da trasmettere alle future generazioni.
A noi tutti, eredi e sentinelle della nostra identità, il compito di valorizzare e difendere ciò che siamo stati e ciò che vogliamo essere.
Se deciderete di venire a trovarci scoprirete la bellezza della chiesa romanica di San Nicola di Trullas e della Parrocchiale dedicata a San Giorgio, con la pregevole statua lignea del santo martire; potrete ammirare gli antichi portali della chiesa di Santa Croce, il nuraghe di Iscolca e i vari murales che colorano le case del nostro paese, avvolti nella fatata atmosfera di molti suggestivi scorci.
Fermiamoci a leggere i segni che la storia ha inciso su queste pietre millenarie e ascoltiamo i loro muti richiami. Raccontano la poesia della vita, di allora come di oggi, ci parlano di gioie e di sofferenze, di amore e di odio, di speranze e delusioni, compagni inseparabili della vita di sempre.
Fermatevi a Semestene per respirare il profumo variopinto dei suoi prati, assaporare l’atmosfera serena delle sue strade e vivere la cordiale ospitalità dei suoi abitanti.
Quale occasione migliore di “Monumenti Aperti”, per unire alla voce dei nostri monumenti quella dei poeti di oggi in una linea ininterrotta, dove passato e presente si fondono in un unico coro.
Per questo, nell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale, abbiamo voluto non dividere, ma unire, nella giornata di sabato 2 giugno, due eventi culturali: Monumenti Aperti, a partire dalle ore 17, e il Reading di poesia contemporanea, “Poesia a Semestene”, con inizio alle ore 9.30 nei locali del Centro Polivalente. Diamo un sincero benvenuto a quanti verranno a visitarci con l’auspicio, che per l’avvenire, simili manifestazioni culturali incontrino sempre maggiore gradimento.

Il Sindaco, Antonella Buda

Informazioni Utili

Per la visita ai siti si consigliano abbigliamento e scarpe comode.

Le visite alle chiese saranno so- spese durante le funzioni religiose.

È facoltà dei responsabili della manifestazione limitare o sospendere in qualsiasi momento, per l’incolumità dei visitatori o dei beni, le visite ai monumenti.

In alcuni siti la visita potrà essere parziale per ragioni organizzative o di afflusso.

I monumenti saranno visitabili gratuitamente secondo il seguente programma:

  • San Nicola Di Trullas
    Sabato 2 alle 17.00 – Apertura di Monumenti Aperti 2018

    Visita guidata alla chiesa romanica di San Nicola di Trullas
    L’archeologo Dott. Luca Sanna, che ha curato le campagne di scavo della chiesa di San Nicola (2002-2006) parlerà dell‘edificio religioso, dell’annesso monastero e della loro importanza nel sistema territoriale, a seguire il Dott. Alberto Virdis, autore del libro“ Gli affreschi di San Nicola di Trullas”, presenterà la chiesa e il ciclo decorativo.
  • Passeggiando per Semestene
    Sabato 2 alle 19.30
    Visita guidata nel nostro antico borgo, con la sua intatta struttura medioevale, i bellissimi scorci paesaggistici e gli artistici murales, potrete visitare, sia l’imponente Parrocchiale di San Giorgio, dove sono custoditi l’antica statua lignea di San Nicola di Trullas e il suo altare, sia i ruderi della chiesa di Santa Croce con i pregevoli portali in stile gotico aragonese.
  • Piazza del Comune
    Domenica 3 alle 8.30
    Escursione guidata al nuraghe di Iscolca. Visita a cura del Dott. Luca Sanna.
    Si percorre a piedi l’antica strada romana e il sentiero che porta al nuraghe: la sua invidiabile posizione, consente di spaziare con lo sguardo per decine di chilometri no al mare di Bosa e i monti di Villanova.
  • San Nicola di Trullas
    Domenica 3 alle 16.00
    Visita guidata alla chiesa romanica di San Nicola di Trullas
    L’Archeologo Dott. Luca Sanna, che ha curato le campagne di scavo della chiesa di San Nicola (2002-2006) parlerà dell’edificio religioso, dell’annesso monastero e della loro importanza nel territorio; il Dott. Pierluigi Piludu ci parlerà dell’importante documento storico “il Condaghe”; Marco Marongiu illustrerà gli affreschi della chiesa di San Nicola di Trullas; la Prof.ssa M. Antonietta Fara ci guiderà “nella scoperta della religiosità popolare della nostra comunità”.
  • Passeggiando per Semestene
    Domenica 3 alle 19.30
    Visita guidata nel nostro antico borgo, con la sua intatta struttura medioevale, i bellissimi scorci paesaggistici e gli artistici murales, potrete visitare, sia l’imponente Parrocchiale di San Giorgio, dove sono custoditi l’antica statua lignea di San Nicola di Trullas e il suo altare, sia i ruderi della chiesa di Santa Croce con i suoi pregevoli portali in stile gotico aragonese.

Non essendo presenti nel territorio le scuole, l’Amministrazione comunale per le visite guidate si avvarrà della collaborazione di:

  • Dott. Luca Sanna
  • Dott. Alberto Virdis
  • Dott. Pierluigi Piludu
  • Marco Marongiu
  • Prof.ssa M. Antonietta Fara

Iniziative speciali

Eventi
Gusta la città

I monumenti