Il Comune di Serramanna sorge nel Campidano, nella zona sud occidentale della Sardegna, nella fertile pianura che si estende fra le foci dei fiumi Flumini Mannu e rio Leni. Già abitato nel periodo prenuragico e nuragico, il territorio fu poi abitato durante il periodo della dominazione romana. Nel periodo giudicale, Serramanna fece parte del Giudicato di Cagliari, appartenente alla Curatoria di Gippi. Ancora lontana da essere un agglomerato urbano come è oggi, era suddivisa in tante ville che con il passare del tempo si spopolarono in favore di un unico centro.
Annesso al Giudicato di Arborea nel 1257, il paese fu poi ceduto ai Pisani nel 1297. Nel 1414 Pietro IV d’Aragona la assegnò a Giovanni Civiller. A causa di alterne vicende dinastiche, nel 1617 i Brondo y de Ruecas ottennero per i loro discendenti il titolo di Conti di Serramanna con l’emblema delle due teste di moro che ancora oggi sono presenti nello stemma del Comune, realizzato dall’artista Flaviano Ortu. Le antiche origini di Serramanna sono ben rappresentate dal notevole numero di monumenti, chiese e luoghi di interesse storico e culturale che rendono il territorio uno dei più affascinanti del Campidano. Assai caratterizzante dal punto di vista culturale è inoltre la toponomastica relativa agli antichi rioni Serramannesi, presenti in numero di 13 e noti sin dal 1700. La parte antica dell’abitato è caratterizzata dalle tradizionali case campidanesi.

scopri gli altri comuni del 12-13 maggio

Il sito ufficiale del Comune di Serramanna

Visualizza /scarica la cartina sfogliabile

E’ con grande gioia che rinnoviamo, per il quarto anno consecutivo, l’adesione all’importante Manifestazione “Monumenti Aperti”. In seguito agli straordinari successi riscontrati gli anni scorsi, con più di 3000 presenze registrate per ogni edizione, proseguiamo tale percorso di valorizzazione e promozione delle nostre risorse culturali, storiche, artistiche e architettoniche.
In considerazione del grande gradimento registrato nelle precedenti edizioni, quest’anno verranno confermati in gran parte i monumenti proposti nel 2015, 2016 e 2017.
Il programma relativo agli eventi collaterali sarà di sicuro interesse, come la mostra fotografica sull’abito tradizionale serramannese curata dall’Associazione Tradizioni Popolari e la mostra artistica “Fabbrica Creativa” curata dalle classi terze della Scuola Secondaria di Primo Grado. Da non perdere inoltre altre attività dal grande fascino come la fattoria didattica, prevista presso la Casa Cadoni-Arcais, e la mostra dedicata agli abiti da sposa, prevista presso il Santuario di Santa Maria di Montserrat. Ci sarà, inoltre, il richiestissimo ritorno di due fra i luoghi culturali più amati dai serramannesi: il complesso conventuale di San Sebastiano e la Chiesa di Sant’Angelo, con il museo delle Memorie e Tradizioni religiose.
Verrà riproposta, inoltre, la riuscitissima simultaneità con i festeggiamenti in onore di Sant’Isidoro, manifestazione di straordinario impatto emotivo e spessore culturale, che testimonia fedelmente la millenaria vocazione agricola della società e dell’economia Serramannese.
Verrà confermata, quindi, la partecipazione attiva dei bambini e dei ragazzi delle Scuole di Serramanna, i quali, nelle vesti di guide turistiche, saranno il vero valore aggiunto anche di questa edizione.
In conclusione, ringraziamo tutti coloro i quali si sono impegnati e si impegneranno per la buona riuscita di questa manifestazione, invitiamo tutti i serramannesi a parteciparvi e diamo un caloroso benvenuto a quanti avranno piacere di visitare il nostro paese ed i suoi monumenti.

Informazioni Utili

I monumenti saranno visitabili gratuitamente, il pomeriggio di sabato dalle 16.00 alle 20.00 e la domenica dalle 16.00 alle 20.00.

L’ex Montegranatico, Is Postus, la Chiesa di Sant’Angelo, il Museo delle Memorie e Tradizioni religiose, la Casa Cadoni-Arcais e il Complesso Conventuale di San Sebastiano saranno visitabili anche la mattina del 13 Maggio, dalle 10.00 alle 13.00.

Per la visita ai siti si consigliano abbigliamento e scarpe comode.

Le visite alle chiese saranno sospese durante le funzioni religiose.

È facoltà dei responsabili della manifestazione limitare o sospendere in qualsiasi momento, per l’incolumità dei visitatori o dei beni, le visite ai monumenti.

In alcuni siti la visita potrà essere parziale per ragioni organizzative o di afflusso.

Presso le Antiche logge del mercato Is Postus

e-mail: serramanna@comune.serramanna.ca.it

 

  • Comune di Serramanna
  • Istituto Comprensivo Statale di Serramanna
  • Istituto Tecnico Industriale Michelangelo Buonarroti – Sede di Serramanna
  • Società di Mutuo Soccorso tra Operai e Artigiani
  • Associazione Culturale Tradizioni Popolari
  • Associazione Culturale Aletheia
  • Associazione Anni d’Argento
  • Parrocchia di Sant’Ignazio da Laconi
  • Parrocchia di San Leonardo
  • Società di Santa Maria
  • Gruppo Erbas e perdas
  • Comitato di Sant’Isidoro
  • Coop. Sociale “Portales”

Iniziative speciali

Eventi
Gusta la città