Qualche cenno sull'argomento:

Gli edifici della colonia penale di Tramariglio che oggi ospitano la sede del Parco Regionale di Porto Conte, furono realizzati alla fine degli anni ’30. Il progetto piu ampio comprendeva anche un nucleo urbano a monte, funzionale a fornire tutti i servizi necessari alla colonia, era stato realizzato nel 1939 dall’ingegner Arturo Miraglia, autore tra l’altro del primo piano regolatore di Fertilia. La struttura della colonia penale e del nucleo urbano retrostante comprende un nucleo principale costituito da un edificio centrale a ferro di cavallo, sede delle principali funzioni carcerarie, un ospedale, e diversi fabbricati residenziali e di servizio alla colonia ed un insieme di diramazioni, stalle, silos e magazzini per il deposito di mezzi. Questi ultimi sorgevano direttamente sui campi, dove i carcerati lavoravano durante il giorno per rientrare poi la sera nel villaggio carcerario. La Casa di Lavoro all’aperto fu attiva dal 1941 e smise di funzionare come tale nel 1961. Il corpo centrale del carcere che ospita oggi gli uffici dell’area protetta regionale, recentemente ristrutturato, rappresentava il vero fulcro dell’insediamento ed e organizzato secondo uno schema tipologico a corte, con forma a ferro di cavallo aperto verso la baia.