Qualche cenno sull'argomento:

La Casa Museo Ex Casa Mura Sebastiano è una tipica casa a corte acquistata dal Comune il 22 maggio 1996 sulla Via XX Settembre, un tempo chiamata Bia Mesuidda poiché è situata nel centro storico del paese. L’edificio rappresenta un’importante struttura edilizia significativa per la sua connotazione storica e la sua configurazione architettonica. Sulla chiave di volta del portale è scolpita la data 1855 che attesta il termine della sua costruzione, anche se l’isolato risulta già perfettamente formato nel 1841 come è evidente dal Catasto De Candia. Il portale è costruito a misura di carro e si affaccia su un piccolo percorso imperdau. All’interno della corte e in corrispondenza del portale si trova su procciu, uno spazio coperto che era adibito alla custodia del calesse. Sopra su procciu vi è su stalli, locale dove solitamente venivano conservate le provviste familiari. Lo stabile appare lungo e stretto, su due livelli, coperto da un tetto a duas acquas, (a due falde). Rispetto all’impianto originario il fabbricato ha subito alcune modifiche ma nel complesso conserva ancora la caratteristica di duplice partizione dei cortili con una pratza de ananti, destinata all’ambito di relazione con il paese, e una pratza de pallas, finalizzata agli usi produttivi agricoli. Nel cortile posteriore, a ridosso delle mura di recinzione sono presenti is lollas, porticati rustici destinati ai lavori agricoli, al ricovero degli animali e su magasinu. All’interno dell’abitazione i locali sono comunicanti tra di loro e qui trovano collocazione alcuni arredi e utensili che riproducono lo stile di vita di una famiglia di grossi proprietari terrieri di fine Ottocento. Percorrendo il vialetto imperdau si arriva all’ingresso della casa dove trova posto una cassapanca in legno. Da qui si ha l’accesso per sa coxina, il cuore della vita familiare, s’apposentu bonu, luogo adibito al ricevimento degli ospiti, mentre dal lato opposto si ha l’accesso a is apposentusu de croccai, le stanze da letto. Nella parte superiore è allestita una mostra permanente dedicata alla memoria storica relativa al periodo delle due Guerre mondiali, con un vasto repertorio fotografico e cimeli bellici.