Qualche cenno sull'argomento:

Conosciuta come Casa Ofelia dal nome dell’ultima proprietaria, Ofelia Marras, fu costruita nel 1901. La struttura è classificabile tra le case tradizionali in mattoni di terra cruda comunemente detti “ladiri” che caratterizzano l’architettura rurale dei centri abitati del Campidano.
Acquistata a metà degli anni Novanta dal Comune, è stata ristrutturata con l’intento di renderla un centro culturale d’eccellenza; attualmente Casa Ofelia è teatro di mostre e manifestazioni di varia natura e fulcro della vita culturale della città.