Qualche cenno sull'argomento:

Si tratta probabilmente dei resti dell’antica fortezza medioevale posta a difesa di un territorio esposto ai frequenti attacchi dei barbareschi. Anche Alberto della Marmora nel suo “Itinerario dell’Isola di Sardegna” del 1860 fa riferimento al fabbricato militare. La fortezza, come racconta Francesco Floris in “La grande enciclopedia della Sardegna”, è stata fatta costruire nel secolo XI dai giudici di Cagliari per proteggere l’antico villaggio di Palmas de Sols, dove si erano rifugiati gli abitanti di Sulci. Nel 1323, allo sbarco degli aragonesi, anche il castello è stato investito dalle truppe, espugnato e gravemente danneggiato. Il maniero, conquistato da una guarnigione di truppe reali, è caduto in declino ed entro la fine del secolo andò in rovina. Attualmente la fortezza, ridotta allo stato di rudere, conserva qualche tratto del muro di cinta.