Qualche cenno sull'argomento:

Già nel 1777 è menzionata come iglesia antiquissima en la Villa despoblada di Baladiri. Di stile tardo-romanico, la sua costruzione si fa risalire alla fine del XIII secolo. La facciata, realizzata in conci calcarei policromi, ha mantenuto nei secoli l’aspetto originario.

L’edificio subì un rifacimento nel sec. XVII, quando furono aggiunti due portici laterali sorretti da pilastri in arenaria e tegole e si rese necessaria la costruzione di un piccolo vano, con funzione di sacrestia. Il campanile è a vela monofora, impreziosito da una bifora in asse, segnato più in basso, da una serie di archetti e dal portale. La chiesa terminava sicuramente con un’abside semicircolare, oggi scomparso, ma di cui restano evidenti tracce nel muro posteriore.

Al suo interno è conservato il Retablo di Santa Lucia, un’opera pittorica ascrivibile al XVII secolo.