Qualche cenno sull'argomento:

Un suggestivo luogo sacro, incorniciato dal mare cristallino di Nora, che custodisce la fede, la storia e la tradizione del territorio di Pula. La chiesa fu edificata nel XI secolo, sopra un’area di culto paleocristiano e, secondo la tradizione, nel luogo esatto in cui avvenne il martirio di Sant’Efisio dove vennero riposte le sue spoglie fino al 1098. Il santuario è un importante luogo di culto e memoria per i devoti del santo, i quali da oltre tre secoli, nel mese di maggio, accompagnano il simulacro di Sant’Efisio, dal quartiere Stampace di Cagliari fino a Nora.