Qualche cenno sull'argomento:

La chiesa parrocchiale di Sant’Andrea sorge nella parte sud del paese, non lontano dalla sponda sinistra del rio Foddeddu. Il suo snello campanile e la sua cupola ne caratterizzano le forme e ingentiliscono il panorama. Essa ha una storia gloriosa, culminata nel periodo in cui è stata cattedrale della Diocesi dell’Ogliastra, dal 1824 al 1927, quando Tortolì fu sede episcopale. Le prime testimonianze di una chiesa di Sant’Andrea a Tortolì sono legate ad un piccolo borgo che sorgeva alle pendici di Monte Attu, a nord ovest del paese, i cui abitanti intorno all’anno mille, si trasferirono in pianura costruendo una nuova chiesa dedicata al santo. Negli ultimi decenni del ‘700 si pose mano alla costruzione della nuova chiesa. Doveva essere grande e spaziosa, degna della cittadina che stava crescendo rapidamente.