Qualche cenno sull'argomento:

Percorso 2 – Strada per Pirri

La costruzione sotterranea, meglio conosciuta come caserma sotterranea, è di origine militare e presumibilmente mai utilizzata, fu costruita tra gli ultimi anni quaranta ed i primi anni cinquanta del secolo scorso. È completamente scavata nella roccia e rivestita in cemento armato Lunga 371 metri, ha uno sviluppo di 560 ed un dislivello di 49. A partire dal 1977, anno della smilitarizzazione del colle, ha iniziato a incuriosire gli appassionati e gli speleologi, che ne hanno fatto meta di ispezioni e rilievi. Originariamente provvista di tre ingressi di cui uno sulla sommità del colle con un andamento verticale che collega con la parte inferiore. Il secondo, intermedio, nella parete rocciosa del colle, in corrispondenza di uno spiazzo che guarda verso est, ed il terzo, in basso, con un traforo all’altezza del capolinea del Bus della linea 5, in via Cinquini. Costituita da diversi ambienti ricavati all’interno di un tunnel rivestito in cemento, è composta da 22 ambienti, di cui 4 nella prima parte, di 16 nella galleria inferiore, di cui due adibiti a bagni. Fino a 8 anni fa l’ingresso intermedio era il principale. Oggi risulta completamente occultato da materiale di riporto depositato nel corso dei lavori per la stabilizzazione della parete rocciosa.