Qualche cenno sull'argomento:

Sa Dom’e Farra (lett. Casa della farina) è una storica casa campidanese predisposta dal 1978 come primo museo etnografico sardo per iniziativa del fondatore Cav. Giovanni Battista Musiu che curò l’allestimento degli spazi espositivi con numerosi reperti della tradizione contadina, oggetti di cultura popolare e con la ricostruzione dell’arredo della tipica casa padronale quartese a testimonianza di usi, stili di vita e tradizioni della società sarda dei secoli scorsi. Nel 2008 la casa museo fu ceduta dalla Regione al Comune di Quartu come simbolo identitario della comunità quartese e della cultura contadina del Campidano.
L’antica dimora riveste per la Città il ruolo di casa della comunità per la conservazione delle sue origini agricole e la valorizzazione del sapere degli avi e rappresenta un punto di attrazione per turisti e visitatori.