Nel susseguirsi delle edizioni di Monumenti Aperti, Imago Mundi Onlus, l’associazione organizzatrice della manifestazione, ha dato vita a diversi progetti speciali ideati e realizzati per Cagliari Monumenti Aperti e alcuni di questi progetti sono stati, poi, importati nelle altre realtà regionali e del Piemonte.

Cultura Senza Barriere nasce come progetto di sensibilizzazione verso coloro che si trovano in condizioni di svantaggio e disabilità temporanea o permanente. Oltre che a Cagliari, il progetto è stato attuato anche in altri comuni, in cui si è voluto dare importanza e attenzione a un tema così delicato, spesso ignorato.

In quasi tutti i comuni che aderiscono al circuito di Monumenti Aperti viene attivato il progetto di Gusta la città. Tutti gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande vengono invitati a tenere aperta la loro attività nelle giornate di Monumenti Aperti. Il Commercio e la Cultura si uniscono con lo scopo di promuovere il turismo culturale nei negozi e nei ristoranti. Vengono coinvolti in particolar modo i negozi di artigianato e di prodotti tipici locali. Inoltre bar, ristoranti, trattorie, pizzerie, gelaterie offrono menù dedicati alla manifestazione.

Da appena 3 anni, inoltre, l’Associazione ha commissionato anche un progetto speciale di scrittura e narrazione del patrimonio culturale Le parole della bellezza, dedicato agli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado, ideato dallo scrittore  Luigi Dal Cin.

In occasione di Cagliari Monumenti Aperti è nato il progetto speciale I Racconti di Monumenti Aperti. Vengono coinvolti uno o più scrittori professionisti, sardi ma non solo, a ognuno dei quali è commissionata un’opera originale ispirata a un monumento cittadino fra quelli presenti nella manifestazione. Agli scrittori è chiesto di farsi testimoni della città e di dare ai monumenti identità diverse, trasformandoli in protagonisti anche involontari di nuove storie.

L’iniziativa collaterale più longeva è, però, Monumenti in Musica&Spettacolo, che è parte integrante della manifestazione sin dalla prima edizione. Già nel 1997 in alcuni monumenti aperti in occasione della manifestazione furono organizzati concerti ed esecuzioni musicali d’accompagnamento alla visita del monumento. Negli anni questa formula si è intensificata sia nello stesso capoluogo sardo, sia in alcuni comuni dell’isola facenti parte del circuito Monumenti Aperti.

Cultura senza barriere
Gusta la città
Le parole della bellezza
I Racconti di Monumenti Aperti
Monumenti in Musica&Spettacolo