Iglesias 2019

Museo di Mineralogia e Istituto tecnico minerario “Giorgio Asproni”

Il Museo di Mineralogia dell’Istituto Minerario “Giorgio Asproni” è stato fondato nel 1871 sotto gli auspici dell’Ing. Quintino Sella. L’intera collezione museale conta quasi 3800 reperti mineralogici, petrografici e fossili provenienti da tutto il mondo, arricchiti da una collezione di reperti archeologici sardi provenienti dalle attività minerarie dall’epoca nuragica no a quella spagnola e [...]

Museo dell’Arte Mineraria

, ,

Alcuni “uomini di miniera” nel 1998 crearono il Museo dell’Arte Mineraria. Lo scopo è quello di conservare e far conoscere molte di quelle cose che hanno permesso al minatore di dominare la roccia, diventare l’artefice di una cultura mineraria che per secoli è stata il centro della vita sociale ed economica di molta parte [...]

Parco di Villa Boldetti

, , , ,

Edificato al principio del Novecento, l’edificio oggi noto come “Villa Boldetti” è stata la residenza di Giuseppe Boldetti, esponente di una delle più influenti e ricche famiglie della borghesia iglesiente tra Otto e Novecento. Al piano terra, in origine, stavano un negozio e gli uffici commerciali, mentre la famiglia Boldetti abitava al primo piano. In [...]

Cimitero Monumentale

, ,

Accolse il primo defunto il 20 agosto 1835. Lo spazio cimiteriale si rivelò ben presto insufficiente e si dovette provvedere a frequenti ampliamenti. La caratteristica fondamentale del cimitero di Iglesias è la presenza di pregevolissime sculture, ben 65 delle quali realizzate dall’artista Giuseppe Sartorio.  Via Cappuccini 09016 Iglesias CI Sabato dalle 16.00 alle [...]

Teatro Electra

, ,

La struttura dell’attuale Teatro Electra era stata voluta alla fine degli anni ‘20, con finalità di cinematografo, dal farmacista Pietro Murroni che aveva ristrutturato il vecchio Monte Granatico che si affacciava sulla piazza nella quale c’era anche la sua farmacia. La gestione della sala cinematografica non ebbe momenti facili, per cui poco oltre trent’anni fa [...]

Piazza Lamarmora

, , , ,

La Piazza Lamarmora rappresenta il punto di intersezione di diverse strade e percorsi del centro storico e di conseguenza si pone come un naturale luogo di incontro e di socializzazione. Lo slargo, è caratterizzato dalla fontana detta de “Su Maimoni”, una ricostruzione di recente realizzazione che ripropone un’antica fontana, di difficile datazione e dai più [...]

Piazza Municipio

, , ,

È la piazza più grande del centro storico, concepita come sagrato della Cattedrale di S. Chiara. Vi sorgono altri due edifici importanti, ovvero l’Episcopio e il Palazzo Municipale, rispettivamente di ne ‘700 e di ne ‘800-primi del ‘900. Oltre all’aspetto architettonico e funzionale, la visita guidata include alcune curiosità sulla presenza in città di [...]

Palazzo Civico

, , , ,

Il palazzo civico fu edificato alla ne del secolo XIX sul luogo in cui precedentemente insisteva una modesta Casa del Comune di epoca tardo medievale che ospitava anche il Monte Granatico. Con il crescere delle necessità burocratiche il consiglio comunale deliberò negli anni 1870/1871 la costruzione di un nuovo palazzo Comunale che sostituisse quello [...]

Chiesa del Santissimo Salvatore

, , ,

La chiesa del Santissimo Salvatore rappresenta uno dei rari esempi di architettura religiosa di epoca bizantina conservati in Sardegna. La sua costruzione è, infatti, riconducibile al periodo compreso fra il X e l’XI secolo, così come rivelano le sue strutture murarie. La chiesa ha sviluppo planimetrico cruciforme, internamente è coperta da una volta a botte [...]

Chiesa di Nostra Signora di Valverde

, , , ,

Dell’originario edificio in forme romanico-gotiche, databile alla fine del XIII secolo, rimangono il prospetto e tratti della muratura laterale dell’impianto mononavato. La facciata dell’edificio è divisa in tre ordini da cornici sagomate: nel primo vi è un portale ligneo con arco a tutto sesto, poggiante su peducci rappresentanti un giglio e un orso; il [...]

Chiesa di San Domenico

, , , ,

La costruzione di questo edificio di culto dall’impostazione tardo-gotica fu patrocinata,tra il 1609 e il 1611, dal vescovo di Alghero Nicolò Canavera, nativo di Iglesias.Successivamente, grazie ad un lascito del canonico Michele Fença alla chiesa fu annesso un convento di frati domenicani che, accettando le condizioni del lascito, s’impegnavano a impartire gratuitamente l’istruzione ai bambini [...]

Chiesa di San Giuseppe

, , , ,

Il santuario è stato costruito nel XVII secolo con forme tardo-gotiche, nel corso degl’anni ha subito notevoli variazioni. La facciata è sormontata da un timpano ed arricchita da una finestra ad oculo i cui vetri policromatici compongono l’immagine di san Giuseppe e Gesù Bambino. L’impianto ad aula ha una copertura con volte a sesto acuto [...]

Chiesa della Vergine Purissima

, , , ,

La costruzione della chiesa intitolata alla Vergine Purissima e del collegio ad essa annesso è dovuta all’ordine della Compagnia di Gesù presente ad Iglesias dal 1578. La facciata, dalle linee semplici ed essenziali, presenta un contrasto cromatico tra il bianco dell’intonaco e la trachite rossa utilizzata per le decorazioni di ornamento al portale ligneo sormontato [...]

Chiesa di San Francesco d’Assisi

, , , ,

L'edificio attuale del secolo XVI, frutto di un totale rifacimento del precedente edificio trecentesco, rappresenta una delle architetture gotico-catalane più significative della Sardegna. Nella semplice facciata si apre un portale archiacuto e, in linea con esso, un rosone racchiuso da cornici modanate. Più in alto, una mensola su cui poggia una scultura in marmo che [...]

Santuario Nostra Signora delle Grazie

, , , ,

Eletta ufficialmente santuario il 18 ottobre 1985, la chiesa di Santa Maria delle Grazie, originariamente intitolata a San Saturno, sorge probabilmente fra la fine del XII e l’inizio del XIII secolo. La facciata, divisa in tre ordini, documenta le tre principali fasi costruttive: al XIII secolo risale il primo ordine, diviso in tre specchi da [...]

Vedi Altri