Sabato 8 e domenica 9 giugno quattro comuni chiudono il tour regionale di Monumenti Aperti e danno appuntamento alle tappe autunnali: saranno 26 i beni culturali e paesaggistici in cui ci saranno le visite guidate d’eccezione dei volontari.

Due sono i comuni che entrano per la prima volta nel circuito della manifestazione:

  • Ad Assolo saranno visitabili gratuitamente 5 beni culturali. Monumenti Aperti costituisce per gli abitanti di Assolo un’importante occasione per riappropriarsi delle sue radici e contemporaneamente per fare del proprio patrimonio identitario un affascinante racconto indirizzato a tutti coloro che desiderano visitare il paese –  così interviene il Sindaco Giuseppe Minnei
  • Neoneli aprirà solo due ma importanti e rappresentativi monumenti locali. Fare progetti in rete, oggi più di ieri, è la cosa più bella e più importante che ciascuna amministrazione o comunità possa fare sostiene il Sindaco, Salvatore Cau

un terzo comune conferma, invece, la sua partecipazione:

  • si tratta di Gonnosfanadiga dove saranno aperti ben 19 i siti in cui ci saranno le visite guidate d’eccezione. Nonostante il paese non sia così antico ogni angolo del nostro territorio parla, dice il sindaco Fausto Orrù.

L’amministrazione di Osilo ha annullato, invece, la data della manifestazione locale prevista per sabato 8 e domenica 9 giugno. Dopo il tentativo di rinvio a seguito del maltempo del 25 e 26 maggio, l’amministrazione fa sapere che la manifestazione non potrà realizzarsi nemmeno il prossimo fine settimana.  Si spera di poterla programmare nell’autunno alla ripresa dell’anno scolastico. “Nel frattempo – si legge in una nota inviata a Imago Mundi – si continuerà a lavorare per migliorare ulteriormente l’organizzazione. Un ringraziamento va a tutte le persone coinvolte per la professionalità dimostrata, a don Luigi Casula, a don Pittalis e al personale docente dell’Istituto comprensivo per la disponibilità”.

Tanti gli eventi collaterali che faranno da corollario alle diverse manifestazioni locali, tra cui anche tante iniziative enogastronomiche di richiamo turistico.