Via libera dal Consiglio dei ministri al Dl Agosto.

Ulteriori 3 miliardi di euro sono previsti per turismo e cultura a sostegno di lavoratori e imprese dei settori più colpiti dalla crisi, dai tour operators alle città d’arte, dai lavoratori precari alle strutture ricettive, dalla sospensione dell’Imu al sostegno a  cinema teatri e musei”, ha commentato il ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini.

Con il decreto estivo vengono rifinanziati alcuni fondi istituiti con i decreti Cura Italia e Rilancio. In particolare arrivano nuove risorse per le imprese e il settore dell’editoria, per i musei statali, per il cinema, lo spettacolo e l’audiovisivo. Fondi anche per i soggetti partecipati dal ministero, per i Grandi progetti Beni Culturali e per i cittadini illustri che versano ora in condizione di necessità. In arrivo un corso-concorso per l’assunzione di dirigenti tecnici al Mibact che sarà gestito dalla Scuola Nazionale dell’Amministrazione in collaborazione con la Scuola dei beni e delle attività culturali (leggi).

Per quanto riguarda il turismo, particolare attenzione è riservata alla categoria dei lavoratori, per i quali è allo studio la decontribuzione dei costi del personale per gli operatori, compreso anche quelli termali, e la proroga delle indennità speciali già prevista per i lavoratori stagionali nel settore del turismo; esenzione del versamento anche della seconda rata Imu 2020 per tutti gli operatori del settore; incremento del Fondo dedicato per le agenzie di viaggio e per i tour operator, fondo istituito proprio in considerazione dell’impatto economico negativo conseguente all’adozione delle misure di contenimento del COVID-19; agevolazioni fiscali per la riqualificazione delle strutture ricettive, volte a sostenere gli investimenti nel settore turistico.

 

LEGGI TUTTO L’ARTICOLO SU AG|CULT