Imago Mundi, l’ente che coordina la rete del progetto nazionale Monumenti Aperti, da qualche anno sta concretizzando la stipula ufficiale di accordi e protocolli d’intesa: ai primi di febbraio del 2021 è stato firmato il protocollo d’intesa con la società Aeronike, che si occupa di aero fotogrammetria ed elaborazione di modelli 3D, city tours a scopo documentaristico e turistico. E’ un’azienda aeronautica con sede in Sardegna, attiva dal 1966.

L’esperienza immersiva virtuale si presenta come utile strumento per implementare i livelli di accessibilità e la fruizione del patrimonio turistico in funzione del turismo accessibile. La ricostruzione virtuale del patrimonio storico – artistico consente di recuperare e scoprire i valori tradizionali e identitari dei monumenti dei quali non restano che poche tracce per fornire una visione d’insieme della storia vissuta e del valore culturale dei beni. Il turismo è un elemento fondamentale per l’inclusione sociale, City Explorer 3D promuove con i suoi servizi l’abbattimento delle barriere architettoniche, nello specifico quelle sensoriali o senso-percettive offrendo adeguati e opportuni riferimenti per le persone portatrici di disabilità.

Imago Mundi e Aeronike si impegnano:  

  • ad effettuare ogni sperimentazione congiunta per attuare in Sardegna azioni di valorizzazione e  favorire la massima conoscenza del patrimonio culturale dell’Isola nell’Unione Europea;
  • le stesse attività di promozione e valorizzazione possono essere replicate sul territorio nazionale;
  • ad attivare e organizzare iniziative congiunte finalizzate alla massima diffusione della conoscenza del  patrimonio culturale, materiale e immateriale, della Sardegna e di altri siti di interesse nazionale;
  • a perseguire ogni azione utile a far sì che Monumenti Aperti e le iniziative territoriali di Aeronike siano  sempre più adeguate alle esigenze della popolazione dell’Isola e crescano la loro visibilità in tutto il  Paese e la fruizione da parte dei cittadini delle altre Regioni;
  • a realizzare azioni specifiche di integrazione della collettività – anche delle sue componenti meno integrate nei processi di cittadinanza attiva – in particolare per sviluppare i progetti speciali di Monumenti Aperti: Cultura senza Barriere e  Migrantour: intercultural urban routes;
  • a porre in atto ogni utile iniziativa su tematiche concordate e di comune interesse;
  • a valutare la partecipazione congiunta ad eventuali fiere/convegni del settore turistico/culturale sia sul  territorio nazionale che internazionale