Bitonto si rivela allo sguardo curioso dei visitatori con i suoi molteplici volti, eredità della sua storia plurimillenaria. Dalla preistoria con le sue grotte abitate dall’uomo del Neolitico all’epoca antica con la presenza di una fiorente civiltà, quella Peuceta, che ha lasciato preziosi reperti archeologici nascosti nelle necropoli affiorate nel perimetro urbano della nuova città. Il periodo Romano nel quale la città fu eletta a centro di interesse commerciale e di transito sul tragitto della Via Appia. Le dominazioni normanno svevo e poi angioine sotto le quali furono avviati i lavori di costruzione del sistema di torri e mura a difesa della città.  Infine i ponti realizzati nel diciottesimo secoli per consentire in sicurezza il deflusso delle acque del torrente Tiflis, adagiato nella Lama Balice. Due magnifici ponti in pietra ad arco progettati da un grande architetto, il Castellucci, per resistere allo scorrere del tempo e delle acque. Dovunque si posa lo sguardo questa città è una sorpresa, ricca di storia, cultura e tradizioni. Una città eretta sulla pietra e circondata dagli sterminati oliveti che caratterizzano questa parte d’Italia. La pietra e gli olivi, la forza e la resilienza qualità innate di questa città che si proietta al futuro con la sicurezza delle proprie radici. Una città sempre aperta ed ospitale: nel passato, al presente e certamente in futuro. Benvenuti a Bitonto!

I monumenti, molto spesso, fungono da semplici cornici per le tante foto che ci immortalano felici durante le nostre gite o viaggi. Capita, altrettanto molto spesso, di non conoscere le peculiarità storiche o architettoniche di tanti monumenti presenti nelle nostre città. Questo avviene a causa della nostra pigrizia che ci impone di investire il tempo diversamente oppure perché in molti casi i portoni di tanti monumenti rimangono chiusi. Bene “monumenti aperti” rappresenta una grande occasione che persegue, da un lato, il nobile fine di aprire le porte della cultura storica ed identitaria alla collettività e, dall’altro, l’ambiziosa speranza di porre in essere le condizioni affinchè quei luoghi non siano più immersi in un tombale silenzio ma, al contrario, siano “occupati” da tante voci curiose.
Monumenti aperti: la grande opportunità per aprire le porte della nostra cultura storica e quindi per provare a sprigionare una forma speciale di contaminazione: il coraggio della bellezza.

Il Sindaco
Michele Abbaticchio

Quello che il Gal Nuovo Fior d’Olivi vuole rappresentare al territorio, attraverso questa manifestazione è un progetto di Rete, atto a favorire la complementarietà e le sinergie a livello intercomunale. Di qui la scelta strategica del C.d.A. del Gal in sintonia ai quattro Comuni aderenti, attraverso il coinvolgimento delle Scuole e delle Associazioni vocate all’accoglienza turistica, affinchè la promozione territoriale diventi integrazione tra i diversi luoghi della cultura a vantaggio della conoscenza dei beni culturali esistenti nelle nostre comunità. Avvalendoci della grande esperienza organizzativa della Onlus Imago Mundi per l’attuazione del progetto: Puglia Monumenti Aperti. La valorizzazione dell’offerta turistica, presentata in questa “due giorni”, sarà rappresentata anche dal progetto Gusta la Città, dove gli esercenti impegnati nella ristorazione faranno conoscere il paniere dei prodotti d’eccellenza della nostra terra, in special modo, vista la stagionalità, l’olio e le olive saranno declinati in molteplici varianti.

Buon Gusto a tutti.

Informazioni Utili

  • I monumenti saranno visitabili gratuitamente, a Palombaio (frazione di Bitonto) il pomeriggio di sabato 23 novembre dalle ore 16.00 alle ore 19.30; a Bitonto domenica 24 novembre dalle ore 09.30 alle ore 13.00
  • Per la visita ai siti si consigliano abbigliamento e scarpe comode.
  • È facoltà dei responsabili della manifestazione limitare o sospendere in qualsiasi momento, per l’incolumità dei visitatori o dei beni, le visite ai monumenti.
  • In alcuni siti la visita potrà essere parziale per ragioni organizzative o di afflusso.

e-mail:


Info Point
:

  • Palombaio, palazzo della delegazione;
  • Bitonto, Torrione Angioino, Piazza Marconi

  • Comune di Bitonto
  • GAL Nuovo Fior d’Olivi
  • Istituto Tecnico Economico Statale Vitale Giordano
  • Istituto Comprensivo Sylos
  • Istituto Comprensivo Cassano De Renzio
  • Istituto Comprensivo Don Tonino Bello Palombaio Mariotto
  • Circolo Didattico G. Caiati
  • Circolo Didattico N. Fornelli
  • Istituto Benjamin Franklin
  • Istituto Sacro Cuore
  • Associazione Culturale Accademia Vitale Giordano
  • Cooperativa Reartu
  • Pro Loco Bitonto
  • Associazione Culturale Accademia della Battaglia
  • Associazione Culturale Bitonto da Riscoprire
  • Circolo Fotografico Bitonto

Iniziative speciali

Gusta la città