UniCa C’è – L’Università di Cagliari a Monumenti Aperti 2019

Il rapporto tra l’Università di Cagliari e Monumenti Aperti rappresenta da sempre un punto di forza originale della manifestazione capace di attivare nuove idee, nella ricerca e nella didattica ‘sul campo’, con azioni che valorizzano il ruolo della conoscenza per lo sviluppo sociale, culturale ed economico. Da qui la nascita del progetto UniCa C’è – L’Università di Cagliari a Monumenti Aperti
Tale rapporto, nella messa a disposizione di palazzi storici, spazi aperti e collezioni, ma ancor più nell’intervento di docenti e studenti dell’Ateneo nello studio e nella guida ai siti, nella creazione di percorsi, nelle iniziative formative per docenti, volontari, o singoli cittadini, rappresenta un punto di forza di Monumenti Aperti, un tratto distintivo rispetto ad altre iniziative incentrate sulla condivisione con il pubblico del patrimonio culturale.
In dieci postazioni dell’Università sarà possibile ottenere la UniCaC’è card, registrare i punti e scegliere (fino ad esaurimento dei posti disponibili per ciascuno) uno dei 21 appuntamenti speciali, riservati ai visitatori più fedeli e previsti da maggio a settembre 2019:

Palazzo del Rettorato (Via Università), Archivio storico dell’Università (Via Università), Collezione Piloni (Via Università), Museo delle Cere Anatomiche Clemente Susini (Cittadella dei Musei), Collezione archeologica Evan Gorga (Cittadella dei Musei), Facoltà di Architettura (Via Corte d’Appello), Museo di Zoologia (Ponte Vittorio), Museo di Mineralogia (Via Trentino), Orto botanico (Viale Sant’Ignazio da Laconi), Trentapiedi dei Monumenti (Piazza Santi Cosma e Damiano).

Informazioni: www.people.unica.it/vestigia

 

Un’Opera Sola in ogni scuola

Opera Sola – Maria Lai è occasione di originali esperienze didattiche laboratoriali proposte dalla Galleria Comunale d’Arte: l’artista di Ulassai, tra le più quotate nel panorama artistico internazionale, auspicava la creazione in tutte le scuole di un piccolo spazio dedicato a un’unica opera d’arte.
Sarà avviato a SETTEMBRE il progetto “Un’Opera Sola in ogni scuola” con cui, in occasione del centenario della sua nascita, i Musei Civici di Cagliari intendono realizzare quello che Maria Lai definì il “mio capolavoro più grande, se riuscirò” nel discorso tenuto in occasione della Laurea Honoris causa presso l’Università di Cagliari nel 2004.
Prendendo le mosse dall’intuizione visionaria della grande artista ulassese, i Musei Civici intendono realizzare un progetto che porti in ogni scuola un’opera d’arte scelta fra le straordinarie opere delle collezioni civiche: le scuole saranno invitate a conoscere nei dettagli il progetto e a avanzare la propria adesione: si terrà un incontro in Galleria Comunale d’Arte,  per avviare la fase attuativa del progetto, che pone quale obiettivo la disponibilità per le scuole di una “opera sola” a partire dal settembre 2019, centesimo anniversario di Maria Lai e inizio del nuovo anno scolastico.
Tra le opere selezionate capolavori degli Artisti sardi del Novecento, ma anche opere dell’avanguardia e sperimentali della Collezione d’Arte Contemporanea.

Informazioni:
Galleria Comunale d’Arte, Largo Dessì, tel. 070 677 6454
www.museicivicicagliari.it

 

Funtaneris
Conosci e fai riscoprire le tue fontane

Fotografale, descrivile brevemente e comunica la loro posizione GPS al sito www.fontanedisardegna.it
Cinquecento delle migliaia di fontane (e lavatoi, abbeveratoi, antichi acquedotti) sono state già censite e via via segnate sulla grande mappa della Sardegna e sull’APP. Quasi tutte hanno bisogno di cura e soprattutto di essere riconosciute quale testimonianza della cultura dell’acqua presente nelle città, nei paesi e nelle campagne. Spesso la loro architettura è stata disegnata da un maestro del passato e proviene da secoli di tradizioni tecniche e artistiche.
I fontanieri (funtaneris) si curavano dello spazio che le circondava, conoscevano la provenienza delle acque, sapevano fare la manutenzione con grande rispetto per la loro architettura.
Oggi Funtaneris. Sulle strade dell’acqua è un film-documentario, donato alle scuole dall’Associazione Storia della Città (regia di Massimo Gasole, da una ricerca di Marco Cadinu dell’Università di Cagliari). Partecipa al progetto, il tuo nome si aggiungerà a quello dei tanti funtaneris che sostengono attivamente la ricerca!
A cura dell’Associazione Storia della Città

Informazioni: www.fontanedisardegna.it