Muravera, Murèra in sardo, è un paese di circa 5300 abitanti della sub regione del Sarrabus nella costa sud orientale della Sardegna. Il territorio si estende nella valle fluviale del Flumendosa ai piedi di rilievi boscosi che degradano verso la costa incorniciando un ampio sistema lagunare che comprende le zone umide di Feraxi, Colostrai, delle Saline.

Il clima mite, le coste basse e sabbiose e le oasi naturalistiche hanno contribuito a rendere Muravera la principale destinazione turistica del Sud Sardegna, ma l’attrattività turistica non è andata in contrasto con l’originaria vocazione agropastorale e la rinomata produzione agrumicola.

Abitata sin dall’antichità, come testimoniano i resti di strutture megalitiche e nuragiche, l’area è stata intensamente popolata in epoca romana e giudicale facendo parte delle curadorie di Sarrabus e Colostrai. Numerosi luoghi di culto sono pervenuti intatti durante i secoli e le torri di avvistamento, edificate durante la dominazione spagnola a protezione dell’abitato dalle incursioni barbaresche,  ancora oggi dominano la costa come sentinelle sul mare.

Muravera conserva tradizioni artigiane d’indubbio valore: come il virtuosismo, ineguagliabile, dei suonatori di launeddas o quello, ritenuto leggenda, delle tessitrici dei telai a 21 canne, i cui tessuti ancora oggi rimangono a testimoniare la loro eccezionale abilità.

Benvenuti !
Per la prima volta Muravera aderisce all’iniziativa Monumenti Aperti.
L’evento rappresenta un passo in avanti nella creazione di un’offerta di turismo culturale ed esperienziale di qualità legato alla storia del territorio, alle sue tradizioni e ai suoi monumenti e nel far conoscere un’ altra Muravera, inaspettata per chi è abituato a leggerla solamente come destinazione balneare.
Ma è soprattutto l’occasione per fare un passaggio di consegne e trasmettere storia e saperi della nostra comunità ai più giovani, di porre “Radici al Futuro” come ci suggerisce lo slogan della XXIII edizione di Monumenti Aperti. Saranno proprio loro a raccontare Muravera e a condurre le visite guidate nei monumenti. Saranno loro il vero motore dell’iniziativa, insieme ai docenti, alle volontarie del servizio civile del progetto Muravera Living Museum, alle associazioni e ai volontari che hanno contribuito con proposte, idee, suggerimenti e partecipazione attiva, alla realizzazione dell’evento. Ci auguriamo che Monumenti aperti possa essere un’iniziativa ricorrente nel nostro territorio e che l’entusiasmo nel promuovere il nostro patrimonio culturale possa esprimersi già in questa prima edizione muraverese.
Benvenuti e buona permanenza a Muravera!

Il Sindaco
Marco Sebastiano Falchi

La Vicesindaca
Noemi Manca

Informazioni Utili

I monumenti saranno visitabili gratuitamente, il sabato pomeriggio dalle 16.00 alle 20.00 e la domenica dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 20.00.

  • Per la visita ai siti si consigliano abbigliamento e scarpe comode.
  • Per le visite in prima mattinata o fine serata consigliamo di applicare un repellente per insetti.
  • Le visite alle chiese saranno sospese durante le funzioni religiose.
  • È facoltà dei responsabili della manifestazione limitare o sospendere in qualsiasi momento, per l’incolumità dei visitatori o dei beni, le visite ai monumenti.
  • In alcuni siti la visita potrà essere parziale per ragioni organizzative o di afflusso.

Info Point a cura dell’Istituto professionale “G. Dessì”:

  • piazza Europa c/o comune di muravera
  • Mif Museo Donna Francesca Sanna Sulis – via Marconi 99
  • località Costa Rei – piazza Colombo – Tel. 3939023141

Email: monumentiapertimuravera@gmail.com

www.visitmuravera-costarei.it

  • Comune di Muravera
  • Istituto comprensivo “Dante Alighieri” di Muravera
  • Istituto superiore Luigi Einaudi e Liceo scientifico “Giordano Bruno” di Muravera
  • Istituto professionale “Giuseppe Dessì” di Villaputzu
  • MIF Museo Donna Francesca Sanna Sulis
  • MIF sezione etnografica Casa dei Candelai
  • Parrocchia San Nicola di Bari
  • Ceas Naturalia
  • Associazione Lundras, associazione Università della Terza Età
  • Obrerisi de Santa Luxia
  • Associazione Le Voci del Mare
  • Associazione Amici della Fotografia
  • Associazione Il Portale
  • B&B Luna&Limoni Country
  • hotel ristorante Domu Incantada
  • azienda agricola Maria Ernestina Zoccheddu
  • agriresidence “Sole d’Estate”, azienda agricola “Coile ‘e Scalas” di Giampaolo Demurtas
  • libreria Lo Scrigno
  • Bottega della Cera di Marilisa Demuru
  • cooperativa Villaggio Carovana

Iniziative speciali

Eventi
Gusta la città