Villamassargia è un centro di circa 3500 abitanti che sorge in una posizione storicamente favorevole lungo l’antica via a Kalaribus proveniente da Sant’Antioco, testimoniato dal ritrovamento di due miliari romani.  Il nome si compone delle parole “villa” (paese) e “massargia” (dei massari).
Il centro vanta una presenza dell’uomo dal VI-V millennio a.C. La grotta funeraria de Su Koncali de Korongiu Acca ha restituito reperti del Neolitico. Oltre all’immenso patrimonio storico- archeologico, Villamassargia conserva dei paesaggi naturalistici mozzafiato, come l’uliveto secolare di S’Ortu Mannu celebre per la maestosità dei suoi alberi secolari e il suggestivo villaggio minerario di Orbai. Protagonisti del centro storico sono due monumenti romanici di singolare bellezza: la Parrocchiale della Madonna della Neve e la Chiesa di N.S. del Pilar e San Ranieri.
Da non perdere le case storiche, animate dalle associazioni locali con degustazioni ed esposizioni temporanee. Oltre a Casa Fenu, quest’anno sarà aperta anche la Casa Comunale con la nuova Galleria che ospita le opere dell’artista massargese Amelia Camboni.
Villamassargia è un paese vivo, pieno di appuntamenti culturali e di intrattenimento durante tutto il corso dell’anno, per questo è oggi conosciuta come il paese degli eventi.

Il sito ufficiale del Comune di Villamassargia

Visualizza/scarica la guida della manifestazione locale

Benvenuti !
Villamassargia, il paese sul filo della tradizione.
Nel mezzo del cammin da Cagliari a Sant’Antioco, il 25 e 26 maggio vi ritroverete nel paese della fantasia e del sogno. Tra alberi secolari, strade di artisti e janas tessitrici di storie e di tessuti, Villamassargia vi accoglierà in un abbraccio ospitale grazie a 80 alunni dell’Istituto Comprensivo, le nostre piccole guide turistiche. Qui potrete dimenticare per due giorni la realtà e abbandonarvi al piacere dello stupore, scoprendo una piccola città attraversata dalle strade dell’immaginazione, popolata da installazioni artistiche, musiche festose, antiche case scrigni di storia, paesaggi incantevoli percorsi da un lo magico che corre e si intreccia in magni che tessiture tra fantasia e tradizione. Villamassargia il 25 e il 26 maggio vi prenderà per mano in un sogno.

La Sindaca
Debora Porrà

Informazioni Utili

I monumenti saranno visitabili gratuitamente, il pomeriggio di sabato dalle 15.30 alle 19.30 e la domenica dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 19.30.

  • Per la visita ai siti si consigliano abbigliamento e scarpe comode.
  • Le visite alle chiese saranno sospese durante le funzioni religiose.
  • È facoltà dei responsabili della manifestazione limitare o sospendere in qualsiasi momento, per l’incolumità dei visitatori o dei beni, le visite ai monumenti.
  • In alcuni siti la visita potrà essere parziale per ragioni organizzative o di afflusso.

Il Comune di Villamassargia aderisce all’XI Giornata Nazionale delle Miniere in collaborazione con il Parco Geominerario Storico e Ambientale della Sardegna.

Il servizio navetta è gratuito e collega il centro storico, i siti nuragici di Santu Pauli e Mont’Ollastu (solo sabato mattina) stazione F.S., S’Ortu Mannu e Orbai.

Per informazioni e prenotazioni
Tel. 389.8936723
ploco.villamassargia@libero.it
Cell. 3293534568

  • Sabato dalle 9.00 alle 17.00
    Escursioni ai siti archeologici del Nuraghe Santu Pauli.
  • Domenica dalle 9.00 alle 13.00
    Trekking a piedi, in bici e a cavallo lungo il Cammino Minerario di Santa Barbara per scoprire il sito archeologico di Monte Scorra (info e prenotazioni tel. 3401241329), con pranzo a Santa Mariedda. Partenza navetta ore 8.00 da Casa Fenu.
  • Domenica dalle 10.30 alle 16.00
    Miniere aperte ad Orbai, visita al compendio minerario, che comprende lo storico villaggio e la Galleria Santa Giuliana a cura dello Speleo Club Villamassargia. Partenza navetta da Casa Fenu con frequenza oraria.

  • Comune di Villamassargia
  • Istituto Comprensivo F. Meloni – Villamassargia

Iniziative speciali

EVENTI
Gusta la città