Castiadas è un comune italiano sparso di 1670 abitanti.
Il suo territorio è abitato dall’uomo sin dal periodo prenuragico e nuragico.
Nel medioevo fece parte del giudicato di Cagliari e infine alla Corona d’Aragona.

Le prime tracce dell’odierno abitato risalgono al XIV secolo, quando fu fondato il villaggio di Villanova Castiadas, abbandonato però nel Cinquecento per via delle pestilenze.
Nell’Ottocento, dopo oltre tre secoli di abbandono, la zona venne bonificata col fine di erigere una colonia agricola penale, chiusa in seguito negli anni cinquanta e da qualche anno riconvertita a museo.
Nel secondo dopoguerra Castiadas, visse una fase di espansione, che portò alla nascita delle borgate dell’Annunziata e di Olia Speciosa, oltre alla valorizzazione di quelle di Sabadi, Ortedusu e San Pietro.
Nel 1986 Castiadas diviene comune autonomo e l’economia, per decenni basata su agricoltura e pastorizia, iniziò a basarsi anche sul turismo, grazie ai vari insediamenti presenti lungo la costa.

Vai al sito ufficiale del Comune di Castiadas

Benvenuti a Castiadas!
Il nostro paese è una delle perle della Sardegna grazie alle attraenti spiagge e alle verdi vallate di prodotti d’eccellenza.
Castiadas è un giovane Comune del Sarrabus, autonomo dal 1986, che occupa un ricco territorio, abitato sin dal prenuragico, e oggi costituito da borgate, nate del secondo Dopoguerra.
I 13 chilometri della costa di Castiadas sono uno dei tratti più belli della Sardegna, un susseguirsi di scenari di sabbia bianca e colori abbaglianti, luoghi perfetti, non solo per l’estate ma anche per break in primavera e autunno.
Oltre alle bellezze naturalistiche abbiamo dei monumenti unici in Italia e che avrete modo di visitare con “Monumenti aperti”: la “Ex-Colonia Agricola Penale”, un insieme di edifici del 1877 che hanno tanto da raccontare.

Informazioni Utili

  • I monumenti saranno visitabili gratuitamente sabato e domenica con orario continuato dalle 10.00 alle 18.00.
  • Le visite guidate avranno una frequenza di 20 minuti e saranno accessibili 10 persone per turno.
  • Per la visita ai siti si consigliano abbigliamento e scarpe comode.
  • Le visite alle chiese saranno sospese durante le funzioni religiose
  • È facoltà dei responsabili della manifestazione limitare o sospendere in qualsiasi momento, per l’incolumità dei visitatori o dei beni, le visite ai monumenti.
  • In alcuni siti la visita potrà essere parziale per ragioni organizzative o di afflusso.
  • Comune di Castiadas
PRENOTA ORA