Qualche cenno sull'argomento:

NEL CUORE DEL CENTRO STORICO

L’Archivio Storico Diocesano è stato istituito dall’Arcivescovo Mons. Salvatore Isgrò il 21 giugno 1984. È confluito in esso il materiale delle parrocchie storiche della Diocesi (Fondo Quinque Libri), quello della Curia Arcivescovile (Fondo Arcivescovile), quello dell’Archivio del Capitolo (Fondo Capitolare) e quello delle cause (Fondo Tribunale) e da una pregiata raccolta di circa 300 pergamene per lo più documenti pontifici che vanno dal 1441 al 1950. Il versamento più notevole per numero e valore storico – culturale è stato quello dei Quinque Libri, ritirati dalle 33 parrocchie storiche della Diocesi per ordine del Vescovo. L’esigenza primaria è stata quella del riordino, inventariazione, tutela e valorizzazione del materiale in modo da renderlo fruibile dagli studiosi e utenti. Per preservare gli originali è stato necessario in un primo momento microfilmarli e successivamente digitarli. Il risultato di tale operazione sono 1.107 bobine per un totale di 167.527 fotogrammi, 52.976 dei quali riguardano le cinque parrocchie di Sassari. La digitalizzazione ha interessato i Quinque Libri e attualmente alcune serie consistenti del Fondo Capitolare ed Arcivescovile. Essi possono essere consultati su due lettori di microfilm e otto postazioni informatiche nella sede in piazza Duomo n.3.