Project Description

Ascolta il suono della tradizione, scopri l’isola partendo dal mondo dei gesti, delle forme e dei colori della tessitura per approdare a quello variegato della viticultura del Carignano del Sulcis.

Per questo itinerario proponiamo la visita al museo etnografico Su magasinu ‘e su binu ha sede in un tipico magazzino completo di lolla (cortile porticato) del XVIII secolo. Vi sono esposti gli attrezzi necessari allo svolgimento dei vari mestieri e attività artigianali legate alla tradizione. E’ possibile visitare la sezione dedicata alla viticoltura e alla vinificazione, alla lavorazione della palma nana, alla panificazione e alle attività artigianali. Il museo è articolato in due ambienti, una parte coperta “Su magasinu” e un grande cortile. L’ambiente al coperto ripropone all’interno gli attrezzi per lo svolgimento dei vari lavori divisi in sezioni: la sezione casearia, con gli utensili necessari alla raccolta del latte e alla successiva trasformazione in formaggio, la sezione dedicata alla panificazione, agli attrezzi ad uso agricolo e al lavoro della vite. E’ presente l’esposizione della “pinna nobilis”, il più grande mollusco del Mediterraneo, da cui a Sant’Antioco fino agli ’30 del XX secolo si estraeva il filamento che, lavorato sapientemente, dava origine al prezioso bisso o seta di mare.