Qualche cenno sull'argomento:

I monti granatici o monti frumentari erano stati istituiti sotto l’amministrazione spagnola nella prima metà del XVII secolo. In Marmilla erano sorti per iniziativa ecclesiale, confini soprattutto assistenziali. Il Monte Granatico di Villamar, in posizione d’angolo tra la via Indipendenza e la via Cagliari, è articolato in 4 corpi, che interessano un’area di circa 810 mq e racchiudono un patio di circa 200 m2. Fino agli anni ’90 del secolo scorso ospitava la locale agenzia del Banco di Sardegna. Con i restauri dei primi anni duemila si è resa utilizzabile una sala aperta sulla corte interna con ingresso dalla via Indipendenza. La sala ha un grande ambiente espositivo dal quale si accede a una soprastante sala espositiva di uguale forma ed estensione. I corpi rimanenti non sono stati ancora oggetto di restauro. La struttura è destinata ad accogliere il museo archeologico.