Qualche cenno sull'argomento:

OLTRE LE MURA

L’edificio, in stile neogotico, fu costruito nel 1878. Di pianta rettangolare, si articola su tre livelli a sviluppo orizzontale. Il piano terra, rivestito in trachite a bugnato rustico, presenta centralmente un imponente portale d’ingresso, sulle cui colonne poggia un balcone centrale. A seguito della cessione dell’edificio al Banco di Napoli, gran parte degli arre- di interni sono andati perduti: sono comunque tuttora presenti mobili neogotici recanti alcuni lo stemma del barone Giordano Apostoli, alcuni quello dell’istituto di credito, in una continuità stilistica che caratterizza l’intero palazzo. Secondo un manoscritto del 1889 “tutti i serramenti di lusso e i lavori dì ebanisteria [sono] della ditta Clemente, ornati e stucchi del Galli”.
Le sfarzose sale interne sono anch’esse decorate e arredate in stile neogotico, ricche di fregi, stucchi e affreschi. Di particolare interesse la cosiddetta “sala gialla”, oggi salone di rappresentanza, e lo scalone con ricorrenti motivi decorativi che rivelano uno straordinario bestiario di ascendenza medioevale.