Qualche cenno sull'argomento:

Collocata a sud del centro storico, si trova su un punto leggermente elevato sul territorio circostante. La chiesa presenta le caratteristiche degli edifici di culto sardi realizzati in stile tardo-gotico di influenza catalana: in particolare le volte a crociera con nervature e conci di chiave lavorati e il portale d’ingresso. Il primo impianto risale probabilmente alla seconda metà del XV secolo, e fu terminata nel XVI. Nei secoli successivi la chiesa ha subito poi ampliamenti e modifiche che l’hanno portata alla configurazione attuale senza però snaturare i caratteri originari. Per quanto riguarda gli arredi interni degne di nota sono le opere in marmo intarsiato del fonte battesimale barocco (XVIII secolo) e dell’altare maggiore (inizio del XIX secolo). Nella chiesa sono inoltre conservate due tavole di un retablo della metà del XVI scolo attribuito al Mainas.