Qualche cenno sull'argomento:

Sa Domu Beccia rappresenta il passato abitativo tipico sardo, basato da sempre sullo stretto rapporto dei suoi abitanti con la campagna. Il progetto di restauro avviato nel 2009 è stato volto a recuperare i materiali e le finiture originarie. Le caratteristiche tipiche, la presenza del cortile “sa pratza”, i mattoni di argilla e paglia cotti al sole “ladiri”, sono stati riportati alla luce e mantenuti dove è stato possibile, nel loro aspetto originario. I tetti smontati dalle vecchie tegole e realizzati in tronchi di ginepro, sono stati recuperati, sostituendo le travi che hanno ceduto, con altri reperibili sul mercato. Dentro la casa, i visitatori ritroveranno le atmosfere del passato e le testimonianze storiche di Tortolì. Gli arredamenti, gli oggetti per la casa, gli antichi corredi, i costumi sardi e perfino i giochi saranno esposti a testimonianza di un passato da non dimenticare.