Qualche cenno sull'argomento:

La torre costiera, datata attorno al 1591, di seguito usata in guerra come fortino, si ergeva sulla spiaggia del Poetto di Quartu come punto di difesa e avvistamento di navi nemiche. Il suo nome potrebbe derivare dal- la traduzione campidanese di quello di una pianta dalle foglie spinose diffusa sul litorale, il calcatreppolo marino. Venne rovesciata da una mareggiata del 1980 ed oggi è un rudere ben visibile ma non fruibile, sprofondato in acqua, a pochi metri dalla spiaggia. Durante la Seconda Guerra mondiale (1939-1945) fu modificata in posto di osservazione e postazione monoarma per fucile mitragliatore del Caposaldo XIX di Carcangiolas, ultimo del cosidetto “arco di contenimento di Quartu” costituito da postazioni difensive a giro d’orizzonte destinate a con- tenere eventuali sbarchi sulla spiaggia degli

Alleati e resistere ad oltranza. Fu presidiato dal 126esimo Reggimento Costiero integra- to nella 13esima Brigata Costiera che, dal luglio 1943, divenne 203esima Divisione Costiera, assorbendo l’ex Settore Militare Marittimo Cagliari. Il sito fu mitragliato da aerei americani il 5 giugno 1943 e cadde in disuso dopo la ritirata dei Tedeschi in segui- to all’armistizio dell’8 settembre 1943.